Italiani più fiduciosi nei confronti delle imprese nazionali

Cresce la fiducia degli italiani nelle aziende nazionali che guadagnano 8 punti rispetto allo scorso anno, anche se l’Italia resta fanalino di coda tra i Paesi europei con un punteggio di 53, lontana dai 70 di Germania e Svizzera.

 

 

È uno dei dati registrati dall’Edelman Trust Barometer, indagine globale sul tema della fiducia realizzata dall’agenzia di comunicazione Edelman in 27 Paesi su di un campione di 33.000 persone, interrogate rispetto alla fiducia verso aziende, media e istituzioni.

“Si rafforza la tendenza degli italiani a vedere le aziende come soggetti economici che hanno una grande rilevanza sociale e questo implica una importante responsabilità per gli amministratori delegati, visti come potenziali protagonisti del cambiamento, e per l’attività aziendale che tenga conto non solo del profitto”, ha affermato Fiorella Passoni, a.d. di Edelman Italia

 

 

Il 78% degli italiani (+12% rispetto al 2018), infatti, crede nel ruolo sociale delle aziende che dovrebbero non solo perseguire il profitto ma anche migliorare le condizioni economiche e sociali delle comunità in cui operano.

In merito ai settori economici, gli italiani premiano l’automobile con 8 punti percentuali in più di fiducia rispetto al 2018, il manifatturiero (+6%) e la moda (+4%) con il settore tecnologico che resta leader con il 78%. In coda, i servizi finanziari che perdono 2 punti rispetto al 2018 ma che dal 2015 hanno guadagnato 5 punti percentuali. In testa alla classifica dei settori che hanno guadagnato più fiducia negli ultimi 5 anni c’è l’energia con 6 punti in più.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome