Joint venture per il fresco a brand Alce Nero

Il brand punta a conquistare la massima attenzione nel fresh convenience food in senso ampio. L'offerta vuole diventare punto di riferimento anche per vegetariani, vegani, flexitariani

Dietro Alce Nero Fresco c'è la nuova joint venture che prevede la partecipazione anche di La Linea Verde/Dimmidisì e Brio. L'obiettivo dell'alleanza è la produzione di prodotti biologici freschi ad alto contenuto di innovazione e di servizio per l’Italia e l’estero. Il brand di riferimento nel biologico di oltre 1.000 agricoltori dunque si allarga. Brio è struttura di riferimento per il bio delle cooperative agricole del gruppo Apo Conerpo, La Linea Verde è specialista nella produzione e distribuzione di prodotti di IV gamma (principalmente insalate pronte in busta) e piatti pronti freschi con 25 anni di esperienza sul campo.La nuova alleanza intende promuovere un modello imprenditoriale esemplare in ottica di "reti di imprese" che faccia leva sulla forza produttiva di aziende storiche e leader nei propri settori di attività, nel rispetto della missione e dei valori del marchio Alce Nero, per accrescere la varietà di assortimento e gusto, con la garanzia delle produzioni biologiche. Dal punto di vista commerciale, il comparto del banco frigo del reparto ortofrutta (insalate in busta, insalatone arricchite, zuppe fresche pronte e altri prodotti freschi pronti vegetali come burger vegetali o bevande fresche) è uno dei pochi che ha continuato a crescere anche nel pieno della crisi. Il progetto nasce dalla convinzione che il comparto sia ancora in grado di esprimere un forte potenziale di sviluppo. Protagonisti della crescita saranno soprattutto quei prodotti in grado di garantire e comunicare standard di sicurezza e qualità superiori e processi produttivi rispettosi dell’ambiente.

 

 

Il brand punta a conquistare la massima attenzione nel fresh convenience food in senso ampio. L'offerta vuole diventare punto di riferimento anche per vegetariani, vegani, flexitariani e di tutti coloro che sono alla ricerca di prodotti che consentono di mangiare in modo sano, senza rinunciare al gusto pur avendo poco tempo da dedicare ai fornelli. Obiettivo della joint venture è rispondere alle nuove esigenze del mercato proponendo una gamma ad alto valore aggiunto di piatti pronti freschi e vegetali, garantendo il massimo livello qualitativo puntando sul fattore bio, la freschezza, l'uso di tecnologie a basso impatto, filiere corte, integrate, povere di consumo energetico, di elevato valore nutrizionale, fidelizzanti. La gamma sarà presentata in anteprima a settembre al Sana di Bologna e si comporrà inizialmente di 6 insalate pronte in busta, 3 insalatone arricchite e 4 zuppe fresche pronte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome