Just Eat porta la gamification nel take away

Una caccia al tesoro tra spazio fisico e digitale che rimanda all’efficace dinamica di Pokémon Go.

Just Eat, il servizio di take away che in Italia conta circa 4.500 ristoranti affiliati in oltre 400 comuni, sperimenta nuove formule di engagement. A fare da modello è il successo di Pokémon Go, dal quale si prende spunto dando vita a una caccia al tesoro che unisce il contesto urbano al mondo virtuale.

 

 

L’Operazione Biglietto Rosso, in onda a Bologna (12 e 19 ottobre) e a Pisa (13 e 20 ottobre), parte da una serie di indizi fotografici sulla pagina Facebook dell’azienda, che gli utenti dovranno usare per setacciare la città con i loro smartphone in cerca dei codici vincenti. In palio 2 biglietti rossi del valore di 1.000 euro l'uno per ogni tappa. Tutti coloro che non troveranno il biglietto potranno invece partecipare all’estrazione finale di due paycode da 250 euro.

Just Eat, attivo in 15 Paesi, è presente sul nostro territorio dal 2011 e ha aperto una nuova sede a Milano lo scorso giugno, scommetendo su un mercato dal grande potenziale (leggi qui gli 8 trend rilevati dal 1° Osservatorio Nazionale sul take away). Con questa nuova iniziativa di coinvolgimento immersivo, l’azienda aggiunge al doppio focus su personalizzazione e aumento dell’offerta un investimento in brand awareness ed experience fidelizzante.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome