La Corte Lombarda e i defibrillatori per le scuole di Bellinzago

La cifra raccolta, 6.872 euro, ha permesso di acquistare cinque dispositivi Dae e finanziare il corso di formazione per il loro utilizzo

L’operazione Obiettivo Sorriso nel centro commerciale La Corte Lombarda, ha permesso di acquistare quattro defibrillatori da donare alle scuole di ogni ordine e grado a Bellinzago Lombardo. Previsto l'acquisto di un quinto dispositivo, donato alla cittadinanza.

 

 

I quattro dispositivi salvavita, la cui presenza nei luoghi frequentati da molte persone è fondamentale in caso di emergenza cardiaca, tanto più se si tratta di scuole (ma, aggiungiamo noi, anche di centri commerciali) sono stati simbolicamente consegnati a Marco Cremonesi, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Inzago del quale fanno parte la scuola dell’infanzia Arcobaleno, la primaria G. Malenza e la secondaria di primo grado Albert Einstein, e a don Paolo Ettori, in rappresentanza della scuola dell’infanzia parrocchiale San Michele.

L’iniziativa nasce da un progetto del gruppo di genitori Obiettivo Sorriso, in collaborazione con la locale sezione Avis e con il patrocinio del Comune di Bellinzago: prevedeva la raccolta dei fondi necessari all’acquisto dei dispositivi Dae coinvolgendo associazioni del territorio, sportive e non, in diverse attività.

 

 

La cifra raccolta, 6.872 euro, è stata sufficiente per acquistare cinque dispositivi Dae e per finanziare il corso di formazione all’utilizzo del defibrillatore per gli insegnanti di riferimento dei vari plessi.

"Ora tutte le scuole di Bellinzago sono dotate di un dispositivo che, in caso di emergenza, può davvero fare la differenza e salvare una vita -commenta Fabrizio Acquaviva, direttore de La Corte Lombarda- L'iniziativa ha sottolineato il legame tra il centro commerciale e il territorio, che ancora una volta si è rivelato proficuo, visto il risultato ottenuto".

Fra gli sponsor che hanno contribuito all'acquisto dei defibrillatori, Bcc Credito Cooperativo di MilanoCooperativa Edificatrice e Consumo di Bellinzago e il vicesindaco Michele Avola che ha partecipato all’organizzazione del motoraduno Bellin’Moto, i cui proventi sono stati interamente devoluti a sostegno del progetto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome