La farmacia deve avere un maggior ruolo nella medicina del territorio

La valorizzazione della farmacia come primo presidio sanitario è prioritario per Maria Giannantonio, farmacista e membro di Federfarma Lazio

Oggi, e nel prossimo futuro, sarà sempre più importante, per la tutela della salute dei clienti-pazienti, puntare sulla medicina territoriale, nella quale la farmacia abbia una funzione ancor più centrale, approfondendo la sua funzione di primo presidio sanitario cui il pazienta ha accesso. Ne è convinta la dottoressa Maria Giovanna Giannantonio, titolare della Farmacia di Borgo Santa Maria di Latina, nonché membro del comitato rurale di Federfarma Lazio.
"Se aumentiamo la capacità di ricezione delle farmacie, le persone, per un consiglio o un supporto, andranno meno in ospedale. In questo modo, grazie ad un fattiva collaborazione (già in essere) con i colleghi medici, si potranno decongestinare molte strutture sanitarie, che in questo periodo sono piuttosto sotto pressione - spiega la dottoressa Giannantonio -. Per ottenere tale obiettivo, si deve aumentare ulteriormente il numero dei servizi disponibili nelle nostre farmacie". Con riferimento al momento attuale, Giannantonio pensa per esempio alla possibilità, per i farmacisti, non solo di vendere il vaccino antinfluenzale, ma anche di poterlo somministrare direttamente al paziente: "Sarebbe un notevole passo avanti, e la nostra associazione si sta confrontando con le istituzioni in questo senso - continua Giannantonio - ma, per il momento, manca una legislazione a riguardo".

 

 

Attualmente il "pacchetto servizi" di Farmacia di Borgo Santa Maria include dall'autoanalisi alla prenotazione Cup, dalla foratura delle orecchie all'holter cardiaco e pressorio, dalla misurazione della pressione alla possibilità di avere dei prodotti ad hoc sviluppati nel laboratorio galenico. Fra i servizi più interessanti, c'è anche l'home delivery gratis di farmaci e parafarmaci. Osserva la titolare della farmacia: "La consegna a casa dei medicinali è un servizio che viene molto apprezzato, a partire dai clienti-pazienti delle fascie più anziane e fragili, perché hanno modo di accedere ai farmaci facilmente e in massima sicurezza". Per prenotare i medicinali si può o telefonare direttamente in farmacia o scrivere tramite whatsapp".

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome