La semplificazione della vita secondo il fast & premium

Internet facilita la quotidianità approcciando servizi una volta riservati solo a chi aveva molto tempo (da Mark Up 251)

Abbiamo vite iperattive. Essere sempre connessi fa sì che le giornate siano scandite da una consultazione compulsiva di notifiche, chat e contenuti virali. In questo clima da overload informativo il tempo diventa la risorsa più preziosa. Parallelamente, proprio a partire da questa mancanza di tempo, crescono i servizi che fanno a gara a chi raggiunge per primo il consumatore nel momento esatto in cui spunta il bisogno. Ed è proprio qui, all’incrocio tra always on e on demand economy che nasce e prospera il profilo di consumatore che incontriamo oggi. Si fa chiamare “fast & premium” ed è il risultato vivente della democratizzazione di servizi che prima erano riservati solo a chi aveva grande disponibilità di tempo e di denaro. Mentre a lui basta uno smartphone e  una  connessione  web,  il  bisogno  di  semplificarsi la vita e la propensione per prodotti e servizi con una forte componente aspirazionale.

L'intero articolo su Mark Up n° 251

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome