La sfida della comunicazione diventa convocativa

Per l'articolo completo scaricare il Pdf

La mitologia dell’effimero, l’enfasi mediatica, la visibilità del segno, con i relativi problemi di manipolazione del contenuto, hanno dominato negli ultimi 30 anni, incidendo profondamente nel contesto sociale e culturale. Oggi gradualmente altre esperienze e altri concetti stanno conquistando il loro spazio: la leadership convocativa, la potenza iconografica, lo spessore della memoria, la sacralità della parola, la sincerità responsabile, la centralità del gesto.

La comunicazione commerciale non coincide più con la semplice visibilità e ripetizione del messaggio, ma si rafforza attraverso la credibilità della brand. La riflessione di aziende e agenzie fa così i conti con il ridimensionamento del potere dell’immagine, intesa come strategia unica e diffusa che punta sull’efficacia del lifting, e pone invece al centro della propria sfida l’unicità di una visione, la possibilità di comunicarla al di là dell’immagine, ad esempio con la scrittura, e la capacità di affermare un carattere, una parola, un simbolo, su cui costruire figure e riferimenti carismatici. A partire da queste connotazioni così particolari, le nuove forme carismatiche di leadership si esprimono all’interno del paradigma trust & sharing, diventando convocative. La leadership convocativa è carismatica ma non autoritaria, e produce visioni ispirazionali, attrattive, facilmente condivisibili. La forma convocativa intercetta, infatti, le vocazioni e i talenti che rafforzano la fiducia reciproca. In una organizzazione guidata da leadership convocativa la catena del valore è sostenuta dalla catena della fiducia e stimola la leva motivazionale attraverso il piacere di “fare bene” il proprio lavoro. Le reti digitali poi amplificano la risonanza della convocazione puntando sui suoi valori rilevanti e diffondendo il carisma in forme nuove.

La costruzione del presente passa sempre più spesso dal filtro del passato e della storia dell’azienda che deve dimostrare e legittimare la propria unicità eccellente. Tutto ciò è particolarmente vero e applicabile al mondo di quelle brand che puntano al mercato del futuro. Un’azienda credibile e innovativa, con la propria storia e la propria presenza, si può ergere così al di sopra del chiacchiericcio mediatico, delle tendenze estetiche del momento, per chiarire e sostenere la propria visione di sempre. Vedi ad esempio Harley Davidson’s e Lacoste, che hanno celebrato i loro compleanni (110 anni, 80 anni) raccontando la propria unicità con progetti di comunicazione più convocativi che persuasivi. Altre risposte a questo bisogno sono i musei aziendali, i libri sulla storia delle aziende e la costruzione dei siti aziendali in cui la componente storica diventerà la regola in futuro.

Per l'articolo completo scaricare il Pdf

 

Allegati

/wp-content/uploads/sites/3/2014/09/232_MARKUP_Morace.pdf” target=”_blank”>232_Morace

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome