Largo consumo: vendite in crescita su scala europea

Ultimo trimestre 2015 positivo per la gdo in quasi tutti i Paesi. In Italia l’incremento nominale è del 2%, con aumento a volume dello 0,9% e a valore dell’1,1%.

Un periodo ancora positivo per le vendite di prodotti di largo consumo in Europa, che per la sesta volta consecutiva fanno registrare una crescita. Secondo i dati Nielsen, l’ultimo trimestre 2015 vede la grande distribuzione mettere a segno un incremento dell’1,3% a volume, accompagnato da un +1,7% dei prezzi.

In Italia, l’aumento nominale si attesta a +2% rispetto agli stessi tre mesi 2014, con risultati a volume pari a +0,9% e a valore pari a +1,1%. Numeri che ci vedono terzi sul podio per crescita tra i cinque maggiori mercati europei, dove al primo e al secondo posto stanno Spagna (+3%) e Germania (+2,3%).
image (2)Gli unici Paesi che segnalano performance negative sono la Svizzera (-1,5%), la Finlandia (-0,9%) e il Regno Unito (-0,3%), cui fanno da contraltare il massiccio incremento a valore nominale di Turchia (+12,4%), Austria (+5,9%) e Ungheria (+5,8%).

“Anche per l’italia – ha dichiarato Romolo deCamillis, area retail director di Nielsen Italia -  nel terzo  trimestre i trend sembrano muoversi nella giusta direzione, con una tra le più alte crescite registrate nel corso degli ultimi trimestri. Il dato beneficia anche di effetti stagionali (estate calda) che hanno favorito le vendite di bevande e gelati. Sicuramente l’indice di fiducia che ha iniziato a crescere tra i  consumatori, come rilevato dalla survey Nielsen sulla Global Consumer Confidence, è stato il fattore determinante  dell’inversione di tendenza osservata nell’andamento delle vendite all’interno della grande distribuzione nel nostro Paese”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here