Le 10 campagne più popolari su Twitter a inizio 2016

Al vertice dell’engagement la #FordSocialR della casa automobilistica e #MyCalvins di Calvin Klein. La classifica Blogmeter di gennaio.

Ford, Calvin Klein e Ferrari. Questi i tre brand  che si aggiudicano rispettivamente la medaglia d’oro, d’argento e bronzo per capacità di conquistare il traffico di conversazioni su Twitter nel mese di Gennaio 2016, come rilevato dalla classifica mensile di Blogmeter.

La campagna #FordSocialR della casa automobilistica ha ottenuto un grande successo attraverso il canale Ford Social Restaurant, associato al talent show Masterchef Italia. Un’iniziativa articolata che ha coinvolto numerosi influencer della rete, portando al marchio quasi 22mila citazioni pubblicate da oltre 3mila utenti solo nel periodo esaminato.

L’hashtag #MyCalvins della campagna internazionale del brand ha invece collezionato il maggior numero di autori unici in Italia, pari a 19.400, di poco inferiori alle 20mila citazioni. L’arco temporale dell’apprezzamento è in questo caso ristretto e legato ai quattro giorni di Milano Moda Uomo, con particolare riferimento all’ospite youtuber Cameron Dallas.

#ReadySetRed della campagna Ferrari si attesta in terza posizione con 13.400 tweet spalmati su un numero contenuto di utenti, in linea con la modalità a concorso dell’iniziativa. Bene anche la campagna Adidas #BeTheDifference, che nonostante il calo rispetto a dicembre resta nella top ten delle più popolari, così come il rebranding di Tim sotto nuovo luogo e la nuova comunicazione #TasteTheFeeling a marchio Coca-Cola.

Performance importanti a inizio anno anche per le campagne sociali, con al vertice #LaRicercaDellaLegalità lanciata dalla Rai e l’hashtag #SìLoVoglio legato alle unioni civili, che ha visto in prima linea anche personaggi dello spettacolo come Luca Argentero, Alessia Marcuzzi e Luciana Littizzetto. Quest’ultima è stata in assoluto la più ritwittata.

A seguire l'infografica completa.

blogmeter classifica twitter gennaio

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome