Le Cucine di Curno, la prima food hall con ristorante dello chef

Un rendering di come si presenterà la nuova area della ristorazione nel centro commerciale di Curno: prevede 600 posti a sedere
Le Cucine di Curno è la nuova food hall nel centro commerciale alle porte di Bergamo. Apre il 28 novembre, su 5.000 mq, con 17 ristoranti. Fra le novità, il Mainardi Bakery, il primo ristorante di uno chef italiano aperto in un centro commerciale

Le Cucine di Curno sono la nuova food hall con la quale Eurocommercial Properties (di seguito Ecp) completa l'offerta merceologica del centro commerciale di Curno, una delle più importanti e storiche destinazioni per la spesa e il tempo libero alle porte di Bergamo, di cui la società d'investimento immobiliare olandese detiene la proprietà dal 1994.

 

 

Le Cucine di Curno rappresentano per Ecp un modello avanzato di nuova food hall, la naturale evoluzione della ristorazione moderna in un centro commerciale.

La nuova food hall occupa oltre 5.000 mq sviluppandosi intorno a una grande piazza ovale, sormontata da una cupola alta 17 metri, sulla quale si affacciano 17 ristoranti con 600 posti a sedere. L'intera area è di dimensioni medie, lineare, facile da percorrere e raggiungere anche grazie a 500 nuovi parcheggi coperti con stalli più grandi e comodi. Sarà aperta a tutte le ore della giornata, ed è completata da un'area esterna con chioschi-furgone (food truck), da 3 aree bambini e una speciale zona cani esterna.

 

 

Il progetto Le Cucine di Curno coinvolge 24 fra aziende e ditte, molte delle quali locali, e attiva 200 i nuovi posti di lavoro, con un investimento complessivo superiore a 10 milioni di euro.

I 17 ristoranti che compongono l'offerta de Le Cucine di Curno rappresentano un assortimento equilibrato con molteplici proposte enogastronomiche dove la ristorazione tradizionale incontra le tendenze gourmet e l'offerta tipica del fast food dialoga con proposte più tradizionali.

La nuova food hall si sviluppa intorno a una grande piazza ovale, sormontata da una cupola alta 17 metri

Offerta ristorativa: le principali novità 

Tra i 17 marchi ricordiamo: Alice Pizza, ChiquitaCapatoast, Cioccolati Italiani, Dispensa Emilia, Doppio Malto, Fram ristorante di pesce, Fritto Divino, Johnny Rockets, Kfc, La Piadineria, Màs Mexico, Old Wild West, Rosso Pomodoro, Signorvino. Alcuni, come Fritto Divino e Màs Mexico, debutteranno in Lombardia proprio qui a Curno. La birreria Doppio Malto apre qui il suo locale più grande (450 mq) dopo quello di Settimo Torinese.

L'assoluta novità de Le Cucine di Curno è Mainardi Bakery: il locale, firmato e gestito dallo chef televisivo (bergamasco anche lui) Andrea Mainardi, testimonial e brand ambassador della nuova area di Curno: sarà anche il primo ristorante di uno chef in un centro commerciale italiano.

Come accennato prima, l'offerta gastronomica de Le Cucine di Curno è completata da camion-ristoranti (food truck) che, in modalità temporanea e a tema regionale, saranno allestiti nella piazza esterna, completando con un'apposita proposta di cibo da strada (street food) i numerosi eventi a tema alimentare e non solo.

Andrea Mainardi, classe 1983, è cuoco, ristoratore ma anche conduttore televisivo

Accademia di cucina e molti eventi

Punto di forza de Le Cucine di Curno sarà il marketing mirato che con attività ed eventi sosterrà la ristorazione sia nei fine settimana sia nei giorni feriali e in differenti fasce orarie: fra queste iniziative spicca una vera e propria accademia di cucina gestita da chef dei più popolari programmi tv, alternati a preparazioni e dimostrazioni di cucina dal vivo (show cooking), in programma nel 2020.

In più, e a supporto dei clienti, l’area Bimbi&Famiglia (Kids&Family) per ristorare e divertire i più piccoli e poter mangiare con loro o rilassarsi mentre giocano, dotata di una zona pappatoia, di spazi lettura&insegnamento, area digital con schermi tattili e zona gaming.

Il primo Bau Bar in un centro commerciale

Per la prima volta in Italia a Le Cucine di Curno vi sarà una speciale area esterna per cani, il Bau Bar, pensata per condividere i pasti insieme ai propri amici animali e dotata di sedute a tema per i padroni, attrezzature per il movimento dei cani e distributore con cibo confezionato secco.

Il tema della sostenibilità e dell'attenzione all'ambiente ha caratterizzato Le Cucine di Curno fin dalla sua costruzione, ottenendo il Breeam in Construction, livello "very good". Tra le misure adottate la dotazione di vassoi di plastica totalmente riciclata da parte di tutti i ristoranti presenti. Disponibili per tutti i clienti gli speciali contenitori (doggy bag) per portare a casa il cibo non consumato.

Il centro commerciale Curno è stato il primo investimento italiano di Ecp Italia: acquisito nel 1994 (allora alla guida di Ecp c'era Tim Santini), in un momento storico-politico non proprio dei migliori per l'Italia, è uno dei migliori centri commerciali della prima generazione nella bergamasca e ancora fra i più apprezzati.

Ecp-Eurocommercial Properties è una società di investimento immobiliare che opera a livello europeo nel settore dei centri commerciali. Dalla sua nascita in Olanda, nel 1991, ha acquisito fino ad oggi un portafoglio di 28 shopping center tra Francia, Belgio, Svezia e Italia, per un valore complessivo di 4,2 miliardi di euro. Nel nostro Paese Ecp è proprietaria di 8 tra i più grandi e frequentati centri commerciali tra cui I Gigli di Firenze, Carosello e Fiordaliso a Milano. Per le altre food court di Ecp si veda anche Mark Up supplemento al n.278 pagg. 32-33 con due focus su Ai banchi del Mercato Centrale (I Gigli) e l'area ristorazione ne Il Castello a Ferrara.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome