Le ricerche su Google orientano le strategie di marketing 2022

Chiara Bertoletti
I risultati del report annuale B2B di Year in Search 2021 parlano di nuove abitudini, nuovo intrattenimento e altre macro tendenze d'interesse

La ricerca online è spesso il primo indicatore di tendenze, intenzioni d'acquisto e nuove abitudini tutte da intercettare per il mondo business. Per questo il report B2B Google Year in Search 2021, presentato dal colosso della rete per la prima volta, risulta di fondamentale interesse per orientare le strategie digitali (e non solo) del 2022.

Parliamo, nello specifico, di un'analisi condotta su milioni di ricerche effettuate attraverso Google a livello globale, che hanno portato all'individuazione di alcuni macro trend che ripercorriamo a seguire.

Tra i macro-desiderata reali che emergono dal virtuale vi sono un ritorno a prossimità e socialità, da esprimere in tutte le forme e non necessariamente nella dimensione fisica. Crescono infatti del +100% rispetto all’anno precedente le ricerche globali riguardanti “ristoranti eleganti vicino a me”, ma anche di “auguri speciali per il compleanno” (“special birthday wishes”). In crescita del +50% anche i “negozi di abiti da sposa vicino a me” e del +70% le ricerche globali contenenti le parole ”giochi con gli amici” (“games with friends”), per esempio “giochi online con gli amici”.

Sulla stessa scia la volontà di trovare attività e intrattenimento all'aperto e al chiuso, come dimostra il +150% di ricerche globali contenenti “vicino a me con posti all’aperto” e addirittura il +500% di “film al cinema” tra agosto e ottobre, nonché un  +40% rispetto all’anno precedente delle ricerche globali riguardo “musica dal vivo vicino a me”.

Per i brand questo significa imparare a creare nuove connessioni, anche all'insegna del divertimento, nonché aiutare gli stessi consumatori a consolidare le relazioni tra pari in modo creativo, originale ed empatico. Farsi, in sintesi, da tramite per i desiderata di cui sopra, diventando così attori rilevanti nella quotidianità delle persone, ancora in bilico tra incertezze e speranze di ritorno a una diversa normalità.

Altra tendenza interessante che emerge per il 2022 e che risulta confermata anche dai dati e dalle previsioni di Coop è l'esigenza di ritagliarsi più spazio per la cura del sé, per nuove passioni, che si sposa a un più ampio desiderio di cambiamento e auto-realizzazione anche sul fronte economico-lavorativo. Tra i diversi dati a supporto segnaliamo un +100% rispetto all’anno precedente delle ricerche globali riguardanti “crema solare per il viso”, ma anche un +50% di “pittura per principianti” e un +60% su “come investire”. Ancora più rilevante un +60% su “come scrivere una lettera di dimissioni” (tra aprile e giugno 2021) e il +200% di “calcolatore mutuo per la casa” (tra agosto e ottobre 2021). In questo contesto, infatti, la casa continua a restare un polo centrale della nuova quotidianità e dei consumi, con annesso desiderio di miglioramento costante anche in linea con la sempre più adottata digital life. Troviamo così un +100% rispetto all’anno precedente di ricerche globali contenenti “idee per sistemare il giardino” e ben un +400% di “idee per bagno piccolo poco costose”, ma anche un +80% per le “app di shopping” e un +70% relativo a “ordinare cibo a domicilio”.

Confermato, senza soprese, anche l'orientamento alla sostenibilità (+100% di “ricarica veicoli elettrici” e +30% di temi con la parola “sostenibilità”), ma a tenere è anche quella spinta solidale he la pandemia ha favorito attraverso la messa in luce delle disuguaglianze sociali. Crescono infatti del +100% rispetto all’anno precedente le ricerche globali contenenti “opportunità di volontariato a __” e sempre del +100% i “centri per donazione vicino a me”, incluso “centri per donare cibo vicino a me”.

Chiara Bertoletti

Comunicazione, marketing e trend, tra nuovi linguaggi sociali e social. Millennial. Credo in un futuro di umanizzazione