Le top 100 aziende al mondo per inclusione: Accenture al vertice

Seguita da Diageo e Royal Bank of Canada, ma in sesta posizione compare anche l'Italia con Telecom Italia Spa. La classifica di Refinitiv

Presentato anche per il 2019 il Diversity & Inclusion Index di Refinitiv, il ranking che identifica le 100 aziende quotate in borsa con i luoghi di lavoro più inclusivi, sulla base dei fattori ambientali, sociali e di governance individuati da Refinitiv. Al primo posto si conferma come lo scorso anno Accenture, che compare così in classifica per il quarto anno.

 

 

Seguono Diageo e Royal Bank of Canada, mentre l'Italia compare in sesta posizione con Telecom Italia Spa e all'undicesima con Infrastrutture Wireless Italiane SpA. Presente al 18° posto anche Fiat Chrysler Automobiles Nv (qui la classifica completa).

Tra le diverse azioni e iniziative di Accenture che Refinitiv ha considerato all’interno del proprio Indice rientrano:

 

 

  • creazione di un consiglio di amministrazione improntato alla diversità. Il Consiglio di Amministrazione di Accenture è diversificato in termini di rappresentanza geografica e di genere, con persone provenienti da sei Paesi di quattro diversi continenti e cinque donne (pari al 42%), incluso il Lead Director.
  • promozione delle pari opportunità sul posto di lavoro. Accenture si è posta l'obiettivo di raggiungere, entro il 2025, un equilibrio nel mix di genere della propria forza lavoro. Il programma globale Pride Ally dell'azienda conta più di 110.000 adesioni e la sua rete globale Disability Champions 22.000 adesioni.
  • sviluppo del talento. Nell’anno fiscale 2018, Accenture ha investito 927 milioni di dollari per la formazione e lo sviluppo professionale. La cifra include cospicui investimenti nella riqualificazione professionale per aiutare i propri talenti ad essere sempre aggiornati e rilevanti in ambiti chiave quali, per citarne alcuni, il cloud, l'intelligenza artificiale e la robotica.
  • promozione di un dialogo globale. Accenture condivide annualmente la propria thought leadership per promuovere il dialogo sul tema della parità nei luoghi di lavoro. Quest'anno, lo studio Getting to Equal ha rivelato come una cultura delle pari opportunità sul luogo di lavoro sia un efficace moltiplicatore di innovazione e crescita, mentre la ricerca Disability Inclusion Advantage ha evidenziato il rapporto che lega la performance finanziaria di un'azienda alla presenza di una cultura aziendale inclusiva per le persone con disabilità.

Metodologia. Originariamente sviluppato da Thomson Reuters, l'Indice si propone di misurare in modo trasparente e oggettivo la performance delle aziende nell’ambito delle politiche di diversity e inclusione. Per compilare l'Indice, Refinitiv ha valutato i dati relativi ad oltre 7.000 società in tutto il mondo, misurandoli sulla base di 24 metriche riconducibili a quattro categorie chiave: Diversità, Inclusione, Sviluppo delle Persone e News & Controversie. Ad ogni azienda è stato assegnato un punteggio per ciascuna categoria e, dopo un confronto con aziende della stessa tipologia, è stata determinata la posizione all’interno della classifica.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome