Madama Oliva consolida la presenza in Eataly

Madama Oliva in Eataly
Prodotti di fascia premium, disponibili nel banco frigo della Gastronomia di Eataly su tutta la rete italiana e nei pdv di Monaco e Stoccolma

Madama Oliva sbarca a Stoccolma e Monaco di Baviera, grazie all'accordo di distribuzione raggiunto con Eataly. Il retailer inserisce in assortimento le referenze del produttore di olive fresche confezionate anche in tutta la rete italiana. L'azienda abruzzese rafforza così un rapporto partito con la fornitura del punto di vendita Eataly di Roma.

 

 

Madama Oliva in Eataly
Sabrina Mancini, responsabile marketing di Madama Oliva

“La partership con Eataly ci offre l'opportunità di rivolgerci a un pubblico esigente in ambito alimentare.  Indicazione di origine, freschezza delle materie prime, caratteristiche nutrizionali e grande appeal delle ricette, frutto di collaborazioni con Chef professionisti, sono gli elementi che ci hanno permesso di rendere la nostra offerta in linea con tali aspettative” spiega Sabrina Mancini, direttrice marketing di Madama Oliva. Le referenze scelte e selezionate da Eataly appartengono alla linea dei Freschissimi, prodotti versatili, adatti all'aperitivo e ad essere consumati come snack o finger food. La gamma a scaffale comprende lupini, pomodori secchi conditi, frutti di cappero e una selezione di cultivar regionali di olive da tavola (Leccino denocciolate condite, le olive verdi dolci di Castelvetrano, la Nocellara Etnea e le olive al forno di Castelvetrano). 

Negli scorsi mesi il produttore si è segnalato per le sue olive novelle: frutti appena raccolti nella campagna di settembre/ottobre 2019 e direttamente disponibili sugli scaffali della gdo fino alle festività. Un posizionamento di fragranza e freschezza, su cui ha puntato la nuova selezione speciale Nuovo raccolto di Madama Oliva. In un mercato che l'azienda realizza al 95% in gdo -con oltre 400 referenze, 15 linee produttive, 35 diverse cultivar e 5 milioni di chili di prodotto fresco- questa edizione speciale è stata costruita attorno alle olive dolci verdi giganti, proposte in due confezioni da 250 grammi e in buste da un chilo.

“L'’iniziativa -commenta ancora Sabrina Mancini- cavalca il concetto di campagna novella ben noto al consumatore grazie a vino e olio. E replicabile con le olive fresche che diventano primizia, registrando aumenti nelle vendite del periodo, con punte del 40%”.

Madama Oliva è il leader italiano nel settore delle olive fresche confezionate, con un fatturato di circa 32 milioni di euro nel 2018 e una quota export del 38% in 40 paesi di destinazione. Produce annualmente circa 5 milioni di Kg. di olive fresche (ma anche lupini, pomodori e altre spezie e ortaggi), per un totale di 13 milioni di confezioni nello stabilimento di Carsoli (Aq).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome