McDonald’s trasforma gli Happy Meal in una scatola virtuale

La catena ha lanciato in Svezia 3.500 Happy Goggles a circa 4,10 dollari l’uno. Uno strumento di cartone per accedere alla virtual reality.

Abbiamo già visto come la realtà virtuale sia uno dei 4 trend del marketing multisensoriale, nonché una delle 5 tendenze che cambieranno i social media nel 2016. Ora, la recente iniziativa testata da McDonald’s sul territorio svedese arriva ad ulteriore conferma del fenomeno.

 

 

Il colosso dei fast food ha lanciato in 14 ristoranti del Paese una speciale promozione attiva il weekend del 5 e del 12 marzo. Quest’ultimo consentirà ai clienti di acquistare per l’equivalente di 4,10 dollari (circa 3,77 euro) i cosiddetti Happy Goggles, una sorta di scatola-occhiale in cartone che consente di accedere alla virtual reality e sarà disponibile in 3.500 esemplari.

Pizza-Hut-Movie-Projector-BoxLo strumento è assemblato piegando una delle confezioni simbolo del big statunitense, quella dell’iconico Happy Meal, e va abbinato ad uno smartphone da piazzare sul fondo come schermo. Il progetto di marketing per il momento è attivo solo in Svezia, ma McDonald's mostra interesse ad estenderne la portata. L'idea messa a punto rimanda ai similari Google Cardboard, che hanno fatto da apripista al fenomeno, tratto ad ispirazione anche dalla catena Pizza Hut per delle scatole-proiettori filmici.

 

 

Ancora una volta, infine, il packaging evolve il proprio potenziale alla ricerca di un nuovo engagement con il consumatore. Gli aspetti funzionali di quest’ultimo si sviluppano insieme all’elemento esperienziale, seguendo 6 diverse direzioni principali individuate da Mintel.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome