Anche Coop aderisce al nuovo Manifesto per il turismo italiano

venezia viaggi italia turismo
Courtesy of Pixabay - Gellinger https://pixabay.com/it/users/gellinger-201217/
(Aggiornamento) L'Ad Coop Maura Latini tra i firmatari della petizione online #ripartiamodallitalia insieme a Tiziana Primori e Oscar Farinetti

Dopo Fico Eataly World, anche Coop aderisce a #ripartiamodallitalia, il Manifesto per il Turismo Italiano nato per supportare e rilanciare il futuro di uno dei comparti più importanti del Made in Italy e il più colpito dalla crisi coronavirus. A sottoscriverlo, dunque, oltre a Tiziana Primori, amministratore delegato del parco dell'agroalimentare bolognese, e Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, anche Maura Latini, Ad di Coop Italia.

 

 

Il sistema Coop è infatti attivo anche nei viaggi con Robintur Travel Group, il gruppo che detiene anche la più grande rete italiana di agenzie di viaggio dirette in Italia, con le insegne Robintur e Viaggi Coop.

Il Manifesto per il turismo italiano lancia l’allarme per dar voce all’intera filiera ed è stato promosso dalle associazioni Astoi Confindustria Viaggi (che rappresenta il 90% del tour operating in Italia), Fto (che raccoglie il mondo della distribuzione turistica con network e agenzie indipendenti e altri segmenti del settore) e operatori del comparto quali lo stesso Robintur Travel Group, Gruppo Gattinoni e Alpitour World.

Un’iniziativa che chiama a raccolta le istituzioni, le imprese, tutti coloro che vivono di turismo e quanti, anche da semplici cittadini e viaggiatori, vogliono esprimere il proprio sostegno e far ripartire nel prossimo futuro quello che è, nel suo insieme, un settore economico fondamentale per il Paese e uno dei suoi elementi di orgoglio e identità più forti. Un motore della società, della cultura e dell’Italia intera, messo in grave crisi dall’emergenza sanitaria in corso.

L’adesione al Manifesto è aperta a tutte le sigle, le aziende e gli operatori del settore e ai consumatori, che possono sottoscriverlo su change.org. Per informazioni: www.ripartiamodallitalia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome