Nau!: franchising leva essenziale

Soprattutto per crescere all'estero, dove l'insegna è presente, ma prevede di rafforzare ulteriormente la propria presenza. In Italia, lo sviluppo procede invece su un doppio binario, alla ricerca di imprenditori motivati (da Mark Up n. 257)

Dodici anni di vita, oltre 100 store in Italia e 5 all’estero, un fatturato che nel 2016 ha sfiorato i 30 milioni di euro (+25% rispetto al 2015). Questi i numeri di Nau!, firma focalizzata sulla filiera dell’occhiale. Per lo sviluppo della rete l’affiliazione è molto importante: oggi rappresenta il 30% dei negozi italiani e il 100% di quelli esteri. Proprio del ruolo sul franchising abbiamo parlato con il fondatore e presidente Fabrizio Brogi.
Cos’è per Nau! il franchising?
Un’alleanza fra imprenditori, che permette di accelerare lo sviluppo. Nau! privilegia pochi partner e buoni, tutti attentamente selezionati. Circa il 50% di loro ha più di un punto di vendita, fino a un massimo di 12 e praticamente tutti sono in lista d’attesa per aprire il secondo negozio. Questo dimostra quanto sia ottimale il rapporto di collaborazione tra noi e i nostri franchisee.
Quali sono i vostri piani di sviluppo a breve e medio termine?
La crescita di nuovi mercati è uno degli obiettivi del prossimo anno: vogliamo rinsaldare e rafforzare la presenza di Nau! a livello internazionale. Siamo già presenti con tre negozi in India, a Nuova Delhi, tra cui uno nel più grande Mall indiano, e uno a Barcellona. Non abbiamo frontiere e la volontà è quella di crescere espandendosi anche verso ovest, verso gli Usa e il Canada. Senza dimenticare il Vecchio Continente che ci sta sempre a cuore.
Quali tipologie di negozio sono più adatte alla vostra idea di franchising?
La superficie media deve essere di circa 100 mq, mentre l’ubicazione ottimale è nei centri storici o in centri commerciali di medie e grandi dimensioni.
Che caratteristiche bisogna avere per aprire un punto di vendita Nau! in franchising?
I fattori importanti sono l’entusiasmo e la voglia di crescere e di fortificare un progetto serio e dalle grandi potenzialità.
Che tipo di contratto proponete ai franchisee e come li supportate?
Garantiamo un supporto multiplo che va dalla ricerca del personale ai processi formativi, fino all’affiancamento nelle trattative con il mondo bancario, un fattore di rapidità realizzativa e affidabilità riconosciuta.
L’identikit del vostro franchisee tipo?
Chi proviene da un settore diverso può essere per Nau! un fattore di ulteriore crescita. Crediamo nella diversità e nella possibilità di migliorarci; anzi, consideriamo la provenienza dalla moda un plus. In Nau! facciamo e vendiamo già moda, ma poter apprendere e comprendere nuove realtà, diverse, è certo stimolante.
Cosa chiedete ai potenziali franchisee?
La passione e la voglia di fare e crescere sono requisiti importanti. Più i franchisee sposano le caratteristiche del mondo Nau! più facile sarà arrivare al successo.
Quanto costa affiliarsi?
L’investimento iniziale è di circa 90.000 euro. La fee d’ingresso è circa 10.000 euro, mentre le royalty sono del 5%. Il contratto ha durata quinquennale, rinnovabile a scadenza, senza altri costi.
Chi decide la location e quali sono le principali linee guida per la sua scelta?
Coinvolgiamo sempre i nostri partner nell’analisi della nuova location: posizione e bacino d’utenza sono fondamentali, in termini sia di qualità socioeconomica del territorio sia di coerenza con format e prodotti Nau!. La ricerca della location ottimale, valutando le diverse variabili fa parte dei servizi che Nau! offre all’affiliato.
E per il reperimento delle risorse che sostegno fornite?
Da sempre supportiamo e affianchiamo i partner nelle trattative con il mondo bancario: ciò rappresenta un fattore di rapidità e di affidabilità per tutti.
Formazione: cosa offrite.
Investiamo il 5% del fatturato in formazione, organizzando corsi interni con professionisti per preparare venditori completi, preparati ed entusiasti. L’iter formativo prevede sia ore in aula sia in negozio, con affiancamento dei più esperti.
Quanto vale per Nau! il franchising?
I punti di vendita in franchising rappresentano circa il 30% degli store totali in Italia; all’estero, i franchisee sono il  100%.
Nella vostra rete, prevalgono i punti di vendita stand alone o quelli all’interno di centri commerciali?
Ad oggi abbiamo più negozi nei centri commerciali, con un rapporto di 60/40, soprattutto a livello internazionale. Ma i centri storici delle città rappresentano una location importante per Nau!.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here