Nel settore librario, fisico e digitale si completano

La tecnologia di processo di Txt evolve dai testi scolastici a libri di ogni categoria (da Mark Up 246)

Nelle dinamiche che caratterizzano la shopping journey dei consumatori italiani appare sempre più evidente la moltiplicazione dei punti di intersezione tra il canale fisico e il digitale, che si configurano come uno complementare all’altro. “È opportuno studiare iniziative che avvicinino l’acquisto presso i punti fisici alla dimensione online, fornendo sempre più informazioni e servizi lungo il percorso della spesa degli italiani -osserva l’Ad di Nielsen Italia Giovanni Fantasia commentando i risultati dell’indagine Retail Store Format Preferences-. Contestualmente, il canale online può essere sfruttato come opportunità per indurre il consumatore ad avvicinarsi al punto fisico”. In questa ottica di integrazione spinta tra canali, la capacità di fornire servizi ad alto valore aggiunto per i consumatori è un fattore sempre più strategico per la gdo. Lo ha ben compreso da tempo Txt, azienda italiana player di riferimento per la gdo nella distribuzione di testi scolastici. Da 20 anni l’azienda di Occhiobello (Ro) sviluppa tecnologie e servizi per l’editoria in gdo, presidiando tutto il processo di acquisto dei testi scolastici nel periodo del “back to school”, dall’ordine delle famiglie fino alla consegna sul punto di vendita delle insegne partner. I numeri sono eloquenti: Nel 2015 ha movimentato oltre 3 milioni di copie per un valore di 68 milioni di euro, raggiungendo circa 40.000 famiglie attraverso gli oltre 1.000 punti di vendita serviti.

Txt non è solo partner logistico ma grazie al suo know how informatico propone ai suoi partner un servizio tecnologicamente all’avanguardia. L’impianto automatico di etichettatura e smistamento consente, infatti, di portare a negozio libri già provvisti di barcode e pronti al passaggio in cassa. “Da quando è nata, l’azienda investe costantemente nell’innovazione dei propri servizi per portare benefici sia ai consumatori sia alle aziende partner -spiega a Mark Up Gianluca Fiorentino, responsabile commerciale Txt-. Nell’ottica di avvicinare le insegne al consumatore evoluto anche nell’ambito dell’editoria, abbiamo studiato soluzioni multipiattaforma, per lasciare sempre il cliente libero di scegliere la modalità di prenotazione a lui più comoda: presso il punto vendita oppure direttamente online”. Una formula di vendita ibrida, prenotazione online e ritiro con acquisto in negozio, che mette in campo l’asset punti vendita fisici come arma strategica differenziante. Gli store online di Txt, inizialmente pensati e svilupparti per accogliere e gestire gli ordini di testi scolastici, oggi sono concepiti per trattare tutte le categorie merceologiche volute dall’insegna. Grazie a questo sistema, i punti vendita possono allargare il loro assortimento, disponendo di librerie fornite e sempre aggiornate, che non occupano spazio fisico, ma solo virtuale. “Oggi Txt gestisce –prosegue Fiorentino- in nome e per conto delle insegne decine di store personalizzati che includono testi scolastici, universitari e libri di editoria varia e che offrono un’ampia scelta di servizi al consumatore, guidandolo dal momento della prenotazione fino all’arrivo dei libri presso il punto vendita e aggiornandolo online sullo stato del suo ordine. Sempre all’interno dello store, l’utente può cercare il libro desiderato sfogliando le numerose categorie e consultando le schede di approfondimento di ciascun libro, mentre nel caso dei testi scolastici, può trovare rapidamente l’elenco dei libri adottati dalla propria classe semplicemente inserendo il codice della scuola”.

La personalizzazione offre diverse opzioni: con pochi click il consumatore può scegliere di ricevere i libri scolastici già rivestiti con copertine protettive su misura, personalizzate con il nome dell’alunno e dei loghi a scelta, o di regalare un libro alla persona desiderata, scegliendo di riceverlo già rivestito di carta regalo, nastro e biglietto. Txt inoltre supporta e guida le insegne nell’individuare la formula comunicativa più efficace per sfruttare il canale online per avvicinare il consumatore al punto fisico, e per utilizzare il negozio stesso come luogo dove guidare il consumatore alla prenotazione online.

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome