Operazioni Fari, Agenzia del Demanio comunica i primi dati

Lo Stato incasserà oltre 330.000 euro di canoni annui per un ammontare totale, in rapporto alla diversa durata delle concessioni, di circa 6,8 milioni di euro per tutto il periodo di affidamento. Poi vanno aggiunti i risparmi sui costi: 210.000 euro annui in meno di gestione ordinaria, a cui vanno aggiunte altre minori spese in interventi straordinari di sicurezza e tutela stimabili in 400.000 euro medi per faro. Gli aggiudicatari investiranno circa 6 milioni di euro per riqualificare le strutture e adeguarle alla loro nuova destinazione (non precisata da Agenzia del Demanio, ma che è certamente turistico-ricettiva), con una ricaduta economica complessiva di circa 20 milioni di euro e un conseguente risvolto occupazionale diretto di oltre 100 operatori.
Queste alcune cifre chiave comunicate da Agenzia del Demanio e Difesa Servizi SpA, società in house del Ministero della Difesa relative all'operazione Valore Paese-Fari, iniziativa di riqualificazione e rilancio dei fari italiani, che ha già raccolto progetti e ha avviato a nuova vita 9 strutture costiere in tutta Italia delle 11 messe a gara.

Il Faro diventa Hotel
Agenzia del Demanio non lo precisa nel comunicato, ma è quasi certo che la maggior parte dei progetti riguardi la trasformazione di questi beni storici in alberghi, agriturismi o strutture ricettive, visto anche il contesto ambientale, paesaggistico e geografico nel quale si trovano.
La procedura di gara per l’affidamento dei fari si concluderà nelle prossime settimane con l’aggiudicazione delle concessioni. Altro significativo risultato che emerge dall’analisi delle 39 proposte arrivate è la qualità espressa dai progetti dei partecipanti, tutte proposte che conciliano le esigenze di recupero del patrimonio, la tutela dell’ambiente, la fruibilità pubblica dei beni e lo sviluppo economico del territorio.
Entro l’estate Agenzia del Demanio e Difesa Servizi SpA avvieranno il nuovo bando di gara 2016 che metterà sul mercato 20 Fari, Torri ed edifici costieri.

La lista dei fari del Bando 2015:

  • Faro di Brucoli ad Augusta (SR)
  • Faro di Murro di Porco a Siracusa (SR)
  • Faro di Capo Grosso nell’Isola di Levanzo – Favignana (TP)
  • Faro di Punta Cavazzi ad Ustica (PA)
  • Faro di Capo d’Orso a Maiori (SA)
  • Faro di Punta Imperatore a Forio d’Ischia (NA)
  • Faro di San Domino alle Isole Tremiti (FG)
  • Faro Punta del Fenaio sull’Isola del Giglio (GR),
  • Faro di Capel Rosso sull’Isola del Giglio (GR)
  • Faro Formiche di Grosseto
  • Faro di Capo Rizzuto a Isola di Capo Rizzuto (KR)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here