Il collocamento accelerato, che si concluderà stasera, porterà alla riduzione della quota di controllo Coin in Ovs S.p.A. che scenderà a circa il 31%. Nella quota destinata al collocamento accelerato è incluso un pacchetto di azioni ordinarie destinato ai manager e pari a circa l'1% del capitale OVS

OVS S.p.A. (di seguito Ovs), la più importante catena di vendita al dettaglio in Italia nell'ambito abbigliamento/accessori per la famiglia, sta diventando sempre più una public company: lo conferma l'operazione annunciata ieri sera da Gruppo Coin, totale controllante di Ovs, di "collocamento accelerato" (questa la definizione tecnica) presso investitori istituzionali, dell'11% del capitale (25 milioni di azioni ordinarie Ovs), a un prezzo che sarà stabilito in rapporto ai valori di chiusura del titolo alla Borsa milanese (alcune agenzie hanno scritto ieri 6,11 euro per azione, che dovrebbe essere il valore di riferimento).
La quota di gruppo Coin in Ovs scenderà quindi al 31,12%, contro l'attuale 42,12%.
Nel computo di quell'11% sono comprese anche le azioni che gruppo Coin cederà a Stefano Beraldo, Ceo di Ovs, e ad alcuni dei principali manager della società: sono nel complesso più di 2,1 milioni di azioni, pari a poco meno dell'1% del capitale della società quotata.
Dal momento che il capitale corrispondente al collocamento accelerato rifluirà verso i piani alti della catena di controllo (cioè a BC Partners), questa operazione è meramente finanziaria, ma riflette nel contempo la fiducia che i manager, a partire da Stefano Beraldo, esprimono nei confronti di Ovs.

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome