Ovs, in calo le vendite del primo semestre

A parità di perimetro le vendite del gruppo subiscono un calo del 3% dovuto a condizioni climatiche particolarmente avverse

Le vendite nette del primo semestre di Ovs, escluso il sell-in verso il Gruppo Sempione Fashion AG, sono pari a 666,4 milioni di euro (+0,9% rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso). Le vendite a parità di perimetro sono calate del -3% condizionate da un mercato in forte contrazione (-3,4%) a causa di condizioni climatiche particolarmente avverse, e dalla mancanza di prodotto a causa di un incendio di una nave merci che ha compromesso l’arrivo di capi relativi alla stagione primavera/estate.

È proseguita anche nel secondo trimestre del 2018 la fase negativa di mercato che oramai caratterizza da anni il nostro settore, con un calo del 3,4% nel periodo. – commenta l’amministratore delegato Stefano Beraldo - La ragione principale di questo andamento è stata di natura climatica, con una primavera molto più fredda e piovosa rispetto alle medie stagionali, e un’estate troppo calda, che ha scoraggiato il traffico e gli acquisti. L’intero nostro settore ha risentito dei negativi andamenti climatici, che abbiamo infatti rilevato anche nelle principali piazze europee ove siamo presenti”.

L’Ebitda rettificato è pari a 81,1 milioni, in leggero calo rispetto al primo semestre 2017. L’Ebitda reported è positivo per 22,6 milioni risentendo principalmente, rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, dei costi stanziati nel primo trimestre relativi alle svalutazioni degli attivi a bilancio e degli accantonamenti a fondo rischi ed altri oneri riferibili al Gruppo Sempione Fashion AG.

Le aperture nette in Italia sono state di 7 punti di vendita diretti Full Format e 25 in franchising. È proseguito lo sviluppo internazionale, con un aumento di 39 store, di cui 3 diretti e 36 in franchising, prevalentemente Kids. Tra le altre, è proseguita l’ulteriore espansione e consolidamento in Spagna, che ad oggi conta 54 negozi, in Serbia (10), ed in Arabia Saudita (17), mentre sono stati aperti anche nuovi mercati, come Russia e Romania. Sul fronte della digital innovation il gruppo sta concretizzando diversi progetti con l’obiettivo di  migliorare la relazione brand-cliente. Da fine settembre sarà disponibile in 50 negozi pilota il guest wifi, un servizio di wifi gratuito per i clienti che consentirà di accoglierli e ingaggiarli in attività di marketing sempre più personalizzate.

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome