Per l’upgrade del fashion cinese JD.com guarda all’Italia

La moda Made in China si prepara a sbarcare a New York grazie al portale numero uno di e-commerce in Cina e alla rinnovata collaborazione con lo Europe Design Center di Milano.

Cinque stilisti emergenti sulla scena cinese hanno lanciato oggi le loro collezioni a New York grazie a un progetto di JD.com, il principale e-commerce del Paese asiatico che aveva già lanciato una simile iniziativa lo scorso settembre nel corso della settimana della moda milanese. Per la presentazione americana, il portale ha scelto ancora una volta di chiedere supporto allo Europe Design Center, realtà del capoluogo lombardo che promuove lo sviluppo di progetti nel settore moda.JD.COM

 

 

I due player implementano così una collaborazione che rinsalda il legame tra i rispettivi territori attraverso la moda e che, come annunciato in autunno, prevede tra l’altro la creazione da parte di JD.com di un portale dedicato esclusivamente Made in Italy.

Nel complesso, il binomio Cina-Italia ha tutti i presupposti per svilupparsi ulteriormente in ambito fashion, soprattutto in considerazione che il Paese asiatico mostra crescente interesse per l’argomento, riconoscendoci un primato al riguardo. Si ricorda in proposito anche il progetto sviluppato dal gruppo Retaily con gruppo di Shanghai IFF, leader nella distribuzione di prodotti di abbigliamento, che si è rivolto al Made in Italy per selezionare 200 brand dallo stile innovativo e originale da inserire in 8 shopping mall cinesi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome