P&G, insieme a Conad e Unicef, sostiene i bambini migranti in Italia

Sono 1.595 i bambini migranti identificati e registrati a bordo delle navi di soccorso della Guardia Costiera in un solo anno, da maggio 2016 a maggio 2017, e avviati al processo di accoglienza a cui dà un contributo speciale Procter & Gamble con la missione «Scriviamo insieme una storia bellissima» promossa per Unicef nel nome dei bambini migranti in Italia.

 

 

“P&G si adopera da sempre per migliorare la qualità della vita delle persone e questa missione è un impegno ulteriore - ha dichiarato Riccardo Calvi, responsabile Comunicazione Istituzionale P&G in Italia. Vogliamo, lavorando con Unicef, di cui siamo partner da 10 anni, e Conad Sicilia, affermare il diritto di nascere e crescere sano dei bambini, donando loro una speranza di futuro. Ringraziamo per questo tutti coloro che hanno già iniziato a sostenerci e chi, speriamo, inizierà a farlo presto”.

“Siamo una cooperativa di soci imprenditori, radicati sul territorio e vicina alle persone e per noi, dare sostegno alla nostra isola significa anche accogliere iniziative come queste che fanno qualcosa di concreto per chi ha veramente bisogno. Ringraziamo chi ha già iniziato a partecipare e facciamo appello alla solidarietà di tutti i nostri clienti per aiutare l’Unicef a scrivere una storia bellissima”, ha dichiarato Natale Lia, direttore generale di Conad Sicilia.

Un impegno che P&G ha scelto di sostenere avviando, dall’1 maggio al 31 luglio 2017 un’iniziativa specifica presso i punti vendita della rete Conad Sicilia attraverso la quale, per ogni 10 euro di spesa in un unico scontrino di prodotti P&G, come Dash, Bolt Lenor, Fairy, Mastro Lindo, Viakal, Swiffer, Ambipur, Pantene, Head&Shoulders, Herbal Essences, Olaz, Gilette Venus, AZ, Oral B e Braun, P&G devolverà all’Unicef 2,40 euro, per garantire un supporto psicosociale e un kit dedicato ai bambini migranti e rifugiati in arrivo in Italia.

Da maggio 2016, Unicef in collaborazione con il Governo Italiano è impegnata a fornire protezione ai minori stranieri in arrivo in Italia attraverso misure di assistenza che vanno dalla primissima accoglienza al trasferimento in strutture più piccole e stabili, dal monitoraggio degli standard sui diritti umani all’inclusione scolastica e culturale nelle comunità locali sparse in tutto il territorio nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome