Due nuove ingressi in Poke House, una delle più note catene di poke californiano: sono Leonardo Venturini e Giovanni Zezza, rispettivamente Cfo (Chief financial officer) e Cmo (Chief marketing officer).

 

 

Come spiega Matteo Pichi, co-fondatore e Ceo di Poke House "Leonardo Venturini, in qualità di Cfo, si occuperà della gestione amministrativa e finanziaria: l’obiettivo è sostenere le ambizioni di sviluppo che abbiamo in programma. Parallelamente Giovanni, come Cmo, si dedicherà alla strategia di sviluppo del marchio, per valorizzare la nostra immagine e rendere Poke House sinonimo di poke a livello europeo".

Poke House ha 12 locali in diverse piazze italiane (l’apertura più recente è su Roma), una squadra di 200 persone e un fatturato di oltre 1 milione di euro al mese. 

 

 

Leonardo Venturini, classe 1974, ha vent'anni  di esperienza (parte dei quali in Belgio, in Olanda e negli Stati Uniti) in diverse aree finanziarie. Negli ultimi 11 anni ha lavorato nella multinazionale americana Bose Corporation, prima come Cfo di Bose Italia, e in seguito responsabile globale Retail Finance (controllo di gestione degli oltre 200 negozi di Bose) e poi responsabile globale Marketing Finance, funzione che comporta il controllo di gestione degli investimenti globali in marketing della società.

 

Giovanni Zezza

Giovanni Zezza, classe 1982, dopo dieci anni in Gruppo Publicis e in Wpp, e un'esperienza come senior marketing manager di Italiantouch (Gruppo Diego Della Valle), è entrato nel 2015 nel team di lancio di Deliveroo: qui, come responsabile marketing, ha gestito la crescita e il consolidamento del servizio sul mercato italiano. Nel 2018 diventa Cmo in Talent Garden, dove ha formato la squadra dedicata al marketing internazionale, e gestito il lancio del business in 5 mercati esteri, oltre che il consolidamento delle attività in Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome