Premium 40 mesi, la qualità (ri)chiede più tempo

Il Premium 40 mesi voluto dal Consorzio
Il Consorzio Parmigiano Reggiano ha lanciato il progetto Premium 40 mesi: un formaggio nato per alimentare la domanda di prodotti a lunga stagionatura

L’obiettivo del Progetto  Premium 40 mesi è di creare una domanda focalizzata su prodotti a lunga stagionatura. Presentato dal Consorzio Parmigiano Reggiano “Lo scopo del programma Premium 40 mesi -spiega, Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano- è promuovere lo sviluppo di un nuovo segmento di mercato. Introduciamo una specifica selezione di qualità a garanzia del consumatore e agevolando, anche economicamente, i caseifici che decideranno di aderire all’iniziativa. Di fatto, il Consorzio vuole operare da acceleratore di un trend che è anche un’opportunità per i produttori. Il programma parte dal lato dell’offerta con un incentivo ai caseifici per trattenere sulle loro scalere 30mila forme che oggi hanno 24 mesi e 70mila forme delle produzioni 2018”.

 

 

Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano

Il Consorzio ha chiesto ai caseifici di mettere a disposizione dell’iniziativa l’1% della loro produzione con un obiettivo di 100.000 forme all’anno a regime. Il tutto affinché questo prodotto non arrivi sul mercato prima del dovuto. Lavorando in comunicazione e di concerto con la gdo, “Puntiamo a portare sugli scaffali uno stagionato 40 mesi per Natale 2020. L’importanza del nuovo Programma si può facilmente intuire dai numeri: al momento del lancio sono già 56 i caseifici aderenti, per un totale provvisorio di oltre 31.000 forme”.  La stagionatura minima per il Parmigiano Reggiano è di 12 mesi (il più lungo periodo di stagionatura minima di tutti i formaggio DOP), mentre non esiste una stagionatura massima imposta dal disciplinare di produzione. Il Parmigiano Reggiano 40 mesi si caratterizza per un profumo deciso e speziato. Il sapore sapido e intenso lo rendono un prodotto dalle caratteristiche inconfondibili e sempre più richiesto sulle tavole dei consumatori. Friabile, estremamente solubile e dalla forte personalità, il 40 mesi è apprezzato e utilizzato dai cuochi di tutto il mondo come ingrediente per dare un tocco di umami ai piatti. Solo la degustazione in purezza, tuttavia, riesce a trasferire al naso e al palato tutta la complessità e le caratteristiche organolettiche di questo formaggio: dalle note speziate, in particolare noce moscata e pepe, a quelle di frutta secca, fino al brodo di carne.

Il Consorzio del Parmigiano Reggiano sta già guardando oltre, sono infatti allo studio iniziative analoghe per il Parmigiano 50 mesi e 100 mesi

“Possiamo immaginare il Premium 40 mesi -sottolinea Cristiano Deserti, Direttore Generale del Consorzio Parmigiano Reggiano-, come un formaggio da meditazione che possa affiancare il Parmigiano meno stagionato nelle case dei consumatori”.  La stagionatura di 40 mesi non è una novità assoluta, il Parmigiano Reggiano a lunga e lunghissima stagionatura, esiste da tempo, la differenza sta nell’intervento diretto del Consorzio. Attraverso la realizzazione di un bollino e un packaging dedicati caratterizzati dal color bronzo. C’è poi il sostegno economico: il Consorzio riconosce un contributo per ogni mese necessario per arrivare a 40 mesi di stagionatura, 3,5 euro per la produzione 2019 a partire da 12 mesi.

Per avviare il progetto sono coinvolte le forme realizzate nel 2017, 2018 e 2019, che saranno commercializzate nel periodo 2020-22. “Il contributo del consorzio copre tre anni -aggiunge Cristiano Deserti-, poi la produzione 40 mesi proseguirà autonomamente. A Pasqua 2020 le prime forme del Parmigiano 40 mesi saranno in vendita nello spaccio dei caseifici del Consorzio con l’ausilio di un ricco materiale pop. In estate partirà una campagna di comunicazione e le vendite sul territorio nazionale inizieranno nel periodo natalizio 2020. Il lunga stagionatura sarà proposto al canale tradizionale e alla gdo, tanto che alcune insegne nazionali hanno già manifestato il loro interesse”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome