Prima della merce da movimentare, il sistema qualità

Logistica Uno
Logistica Uno e il suo approccio alla gestione e trasporto della merce: dalle certificazioni alla scelta dell’intermodalità

Operatori di logistica, magazzino e trasporti conto terzi operano sul nostro territorio con diverse specificità. In un settore che sta diventando sempre più competitivo Logistica Uno si racconta come player che fonda il proprio core business su tre pilastri: ecosostenibilità, innovazione, persone.

L’azienda opera prevalentemente nel largo consumo, con focus in ambito food, beverage e retail, senza tralasciare l’elettronica e il cartario. Offre servizi dedicati e specializzati di gestione deposito, trasporto e distribuzione in Italia e in Europa per società nazionali e multinazionali.

“La merce che movimentiamo -spiega Gabriele Cornelli, Presidente dell’azienda- richiede massima cura dallo stoccaggio fino al trasporto, per cui garantiamo servizi basati su processi certificati e sui principi della responsabilità d’impresa. Al fine di tutelare il business dei nostri clienti e soddisfare le richieste del consumatore finale, sempre più esigente, Logistica Uno ha quindi investito sulle certificazioni come la Ifs Logistics, posseduta da pochi player nel Paese, circa 100, che garantisce la corretta gestione del flusso della merce, dallo scarico alla consegna. Possediamo inoltre la certificazione Bio, specifica per gestire i prodotti bio anche in fase di conservazione e distribuzione, volta a evitare anche ogni sorta di frode”.

Nel rispetto della sua mission ecosostenibile, Logistica Uno si è anche certificata Iso 14001-Sistema di gestione ambientale, per rispondere alle richieste delle aziende alimentari. “Il nostro impegno in questo senso ci vede impegnati da 15 anni a sviluppare la multimodalità e l’intermodalità, scegliendo il treno come mezzo di trasporto soprattutto per la movimentazione di grandi volumi di merce dal nord al sud del Paese e viceversa, principalmente beverage, zucchero, carta”.

Logistica Uno è presente su tutto il territorio nazionale con 15 centri tra depositi e transit point dislocati per la maggior parte al centro nord. Il magazzino più grande è presente al sud, a Maddaloni (CE), di circa 60.000 metri quadrati. L’azienda è attiva sia nell’import (lavorando materiali dei container provenienti dall’Oriente e ripallettizzandoli) sia nell’export (trattando merce sia food che non). 500 sono i bilici movimentati al giorno. Oltre al trasporto primario, core business aziendale, Logistica Uno opera anche nel settore della distribuzione espressa operando coi corrieri sia per il B2B che per il B2C.

Da anni l’obiettivo di Logistica Uno è spostare su rotaia il maggior traffico possibile per aumentare la sostenibilità economica e ambientale di ogni spedizione. Il trasporto intermodale consente inoltre di ovviare i problemi legati alla carenza di autisti e al congestionamento della rete stradale italiana. “Auspichiamo però -completa Cornelli- che il Pnrr possa essere destinato anche all’ammodernamento della rete ferroviaria, in alcune regioni ancora poco efficiente”.

Per maggiori informazioni: https://www.logisticauno.it/i-nostri-punti-di-forza/

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome