Pugliese: “Unificare gli sforzi per una più unitaria rappresentatività”

Copertina – Intervista a Francesco Pugliese - Presidente Adm, Ad Conad

Come cambia, operativamente, il ruolo di Adm con la nuova governance e l'ingresso di Federdistribuzione, Ancc e Ancd?
Cambiano i rapporti di forza tra le diverse associazioni e i loro associati?
Il cambiamento che abbiamo voluto imprimere in Adm è quello di rendere più forte l'organizzazione. Quindi, non esistono problemi di rapporti di forza né fra associazioni né fra associazioni e loro associati. Anzi, la presenza delle tre associazioni a fianco delle imprese associate è un messaggio molto forte. La nostra volontà è quella di unificare gli sforzi per una più unitaria rappresentatività, prioritariamente nei confronti dell'industria - con la quale auspichiamo più proficue collaborazioni -, ma anche, su temi specifici, nei confronti delle istituzioni.

Questa mossa cambierà i rapporti con Confcommercio?

No. Certo auspichiamo relazioni positive, anche se a volte, rappresentando interessi diversi, le nostre opinioni possono trovare discordanze sostanziali, come ad esempio nel caso delle chiusure domenicali.
Quale messaggio volete mandare all'industria con questa nuova Adm?
Riscontriamo con piacere che l'industria osserva i nostri cambiamenti in positivo e credo che anche loro percepiscano che la semplificazione delle organizzazioni potrà creare migliore fluidità nelle relazioni. La loro recentissima assemblea ha segnato un deciso passo in avanti in questa direzione.

Come si concilia la presenza contemporanea di Conad e di Ancd all'interno di Adm?

Non è un affatto un problema. Ancd è in fase di trasformazione, in quanto coinvolta nel progetto di fusione delle tre centrali cooperative (Confcooperative, Agci, Legacoop). Oggi Ancd, che rappresenta le cooperative aderenti al mondo Conad, si fonderà con le altre organizzazioni al dettaglio delle centrali sopra richiamate, per dare vita, entro il 2015, alla Alleanza delle Cooperative - Distribuzione al Dettaglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here