Quasi un terzo dei consumatori acquista sui social: ecco i top driver

Timore di contraffazione e scarsa qualità sono una barriera allo shopping sui social, per questo si guarda a reputazione del brand e passaparola

Quasi un terzo dei consumatori utilizza i social per fare acquisti. Ciò nonostante, più del 90% sostiene anche di avere importanti timori e perplessità in materia, a conferma di come il potenziale di questo "canale di shopping" sia ancora in parte inespresso.

 

 

A delineare questo scenario sono i risultati della ricerca commissionata da MarkMonitor, società del gruppo Clarivate Analytics, a Vitreous World. Per l'indagine è stato esaminato un campione di 2.603 consumatori di cinque Paesi: Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti (agosto 2019).

 

 

Le maggiori preoccupazioni dei consumatori in merito agli acquisti social 
Al vertice la sicurezza dei pagamenti (59%), la qualità dei prodotti (56%), la sicurezza dei dati personali (55%) e l’acquisto di un prodotto falso (47%). E alcuni timori riguardo agli acquisti sui social media sembrano giustificati: il 31% dei consumatori sostiene di aver involontariamente comprato prodotti contraffatti e, tra questi, il 23% ha effettuato l’acquisto sui social.

Reputazione e passaparola i top driver nella scelta
Da questo senso di insicurezza consegue che il fattore che influenza maggiormente la decisione di acquisto sui social è la reputazione del brand (55%), seguita dalle valutazioni di altri utenti (48%) e dal livello di gradimento di amici e familiari (34%). Per quasi un quarto degli intervistati (23%) gioca un ruolo importante anche il suggerimento da parte di celebrità e influencer (ma meno, dunque, di quanto si possa pensare).

Di cosa ci si fida e di cosa no
La ricerca ha rivelato infine che i consumatori si fidano di più di altri aspetti dello shopping sui social media. Due terzi (66%) degli acquirenti non dubita delle informazioni mostrate dai siti di shopping su questi canali, mentre (solo?) il 30% non ha problemi a utilizzare la propria carta di credito per effettuare un acquisto. Gli intervistati hanno dichiarato che i prodotti comprati più frequentemente sui social media sono abbigliamento, accessori elettronici e per la casa, mentre non comprerebbero mai altre categorie di beni o servizi come gioielli (27%), prenotazione delle vacanze (27%), prodotti per la salute (26%) e biglietti per eventi (24%).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome