Raee, i deejay italiani sensibilizzano gli italiani

Alcuni dei più famosi DJ italiani faranno da testimonial alla raccolta dei rifiuti da apparecchi elettrici ed elettronici (Raee). La nuova campagna, in onda per tutto giugno e luglio, riprenderà a settembre e ottobre. L'iniziativa raggiungerà 480 milioni di contatti

È in onda la campagna radiofonica dedicata al corretto smaltimento dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee), promossa dal centro di coordinamento Raee nell’ambito dell’accordo di programma con i produttori del settore, le associazioni delle aziende della raccolta rifiuti e l'Anci. La campagna rimarrà "on air" per tutto giugno e luglio e riprenderà nei mesi di settembre e ottobre, arricchita da una strategia cross-media che includerà anche social e tv.

Questa iniziativa, che raggiungerà 480 milioni di contatti, è stata messa in campo dai quattro soggetti firmatari dell’accordo grazie al coinvolgimento di alcuni testimonial selezionati tra i DJ delle maggiori radio nazionali: Gigio D’Ambrosio per RTL 102,5Anna Pettinelli per RDSRingo per Virgin Radio, La Pina per Radio Deejay, Ylenia per Radio 105, Paoletta per Radio Italia e Cristiano Militello per R101.

Ad ogni deejay è affidato un messaggio inerente i Raee finalizzato ad ampliare e incrementare la conoscenza di questa particolare tipologia di rifiuti e a promuovere le buone pratiche di raccolta e gestione del fine vita dei prodotti della tecnologia, per divulgare alla più ampia platea possibile di ascoltatori il concetto che il corretto smaltimento dei dispositivi tecnologici salvaguarda l’ambiente e crea valore economico.

Il progetto, proposto e coordinato dal centro di coordinamento Raee, rafforza il suo impegno per diffondere la cultura della raccolta, con lo scopo di aumentare i volumi di Raee avviati a corretto smaltimento, grazie a una collaborazione attiva di cittadini e consumatori maggiormente consapevoli.

"È la prima campagna radiofonica sui Raee, realizzata grazie ai fondi messi a disposizione dai produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche, e al lavoro di tutti i soggetti firmatari dell’accordo di programma -commenta Fabrizio Longoni, direttore generale del centro di coordinamento Raee-. Abbiamo scelto di coinvolgere i deejay di alcune tra le maggiori emittenti nazionali come ambasciatori delle buone pratiche di raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici, per la loro capacità di parlare in modo semplice e immediato a milioni di cittadini e consumatori. L’entusiasmo con cui hanno accolto la nostra proposta dà un importante contributo all’impegno del centro di coordinamento Raee per diffondere una corretta cultura del riciclo sul territorio nazionale".

"I produttori sin dal 2007, data di partenza della responsabilità di gestione del fine vita, si sono impegnati per costruire un sistema che fornisse all’Italia solide basi per operare con efficienza ed efficacia in un’attività che pone il rispetto dell’ambiente al primo posto – commenta Mauro Del Savio, delegato di Confindustria per l’accordo di programma sui Raee–. L’impegno a comunicare con i consumatori e tutti i cittadini le buone pratiche di raccolta differenziata dei Raee assunto con la sottoscrizione dell’accordo si traduce oggi in una campagna radiofonica ispirata dalla più nobile delle intenzioni, quella di predisporre un mondo migliore secondo i principi di una vera economia circolare".

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome