Rinascente Catania: la pop art instore

Si rinnova il legame con l'arte di Rinascente che, ancora una volta, valorizza artisti creando un legame con il territorio e con la sua storia

Cinquanta opere, dislocate in vari reparti di Rinascente Catania, saranno in esposizione fino al 10 febbraio. La mostra Pop Arte & Comics, con opere di Umberto Gagliano, esponente della corrente artistica Neo pop, conferma l’interesse della catena nei confronti dell’arte, sottolineata da numerose iniziative svolte nei vari punti di vendita sul territorio italiano.

 

 

Le frequenti collaborazioni con artisti e istituzioni dimostrano come Rinascente continui ad impegnarsi per intercettare le correnti più vive della produzione culturale contemporanea e portarle all’attenzione del pubblico -sottolinea il direttore della struttura del capoluogo etneo, Salvatore Sinatra-. Rinascente è, infatti, da sempre attiva nel sostenere l’entertainment culturale cittadino”.

I quadri di Gagliano rappresentano spaccati di vita: dalla diva di Hollywood al fumetto di moda, dall'immagine vintage a quella classica, fumetti e ricordi d'infanzia, autoritratti, cantanti, attori, rock star.

Il legame di Rinascente con l’arte

L’insegna ha una storia fatta di collezioni firmate da Giò Ponti, vetrine progettate da Bruno Munari, loghi disegnati da Max Huber e Albe Steiner, campagne realizzate da Marcello Dudovich e, più recentemente, da Patrick Demarchelier, Greg Kadel, Scott Schuman. Così come sono tante le collaborazioni con architetti chiamati a progettare gli store: da Ferdinando Reggiori a Franco Albini e, negli ultimi anni, da Aldo Cibic, Rodolfo Dordoni, Flavio Albanese, India Mahdavi, Vincent Van Duysen.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome