Roncadin risponde all’appello per salvare il latte friulano

Roncadin per illatte
Dario Roncadin, amministratore delegato del gruppo di Meduno
Avviato in pochissimi giorni il progetto per la fornitura di mozzarella al produttore di pizze surgelate di Meduno. Per l'Italia e l'export

Inalpi sul versante piemontese e Roncadin nel nordest. All'appello dell'assessore regionale Stefano Zannier per salvare il latte friulano, il cui consumo attraverso il canale Horeca (ristoranti, bar e catering) è venuto meno a causa dell'emergenza sanitaria, ha risposto il gruppo Roncadin di Meduno (Pn), importante produttore di pizze surgelate che distribuisce in tutta Europa. L'impresa ha dato la sua disponibilità a utilizzare mozzarella prodotta con latte munto in regione e ha elaborato un progetto assieme all'agenzia di cluster Agrifood Fvg a cui Zannier ha affidato l'operatività della questione.“L’avvio di questa collaborazione - spiega l'ad Dario Roncadin - è frutto di una relazione con Agrifood Fvg avviata da diversi anni e che, sin dall’inizio, aveva lo scopo di mettere sullo stesso tavolo tutti gli attori della filiera, allevatori e trasformatori, per un progetto di filiera corta e a chilometri zero con la mozzarella biologica di alta qualità. La mozzarella adatta alle nostre esigenze produttive, come caratteristiche di prodotto, ha una percentuale di umidità più ridotta rispetto al prodotto che usa la ristorazione tradizionale. I tecnologi delle rispettive aziende hanno lavorato con grande velocità e in grande sinergia per realizzare il prodotto perfetto per le pizze Roncadin. Questa stretta relazione ha permesso ora di raggiungere l’obiettivo in tempi record. La mozzarella friulana, comunque, coprirà soltanto una parte del fabbisogno settimanale, necessaria alla produzione di prodotti destinati al mercato italiano, europeo e anche americano”.

 

 

"Siamo sulla strada giusta - commenta il presidente di Agrifood Fvg Claudio Filipuzzi - spero che il coinvolgimento possa estendersi a molte altre realtà produttive del settore lattierocaseario e non, che, come con Roncadin, rispondano a una criticità e pongano le basi per una collaborazione destinata a consolidarsi e risultare vincente nel tempo”.

L'Agenzia di Sviluppo del Cluster regionale dell’Agroalimentare e Bioeconomia è stata riconosciuta dalla Lr 3/2015. Ha lo scopo di sviluppare le potenzialità dei vari comparti e delle filiere agroalimentari del Friuli Venezia Giulia. La base societaria è composta da soggetti pubblici e privati.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome