Rossopomodoro acquisita da OpCapitaLLP

Sebeto Group (nota per le sue pizzerie Rossopomodoro) sarà acquisita dal fondo OpCapita Consumer Opportunities Fund II LP: è la prima operazione italiana di questo fondo di private equity internazionale

Sebeto Group S.p.A., più conosciuta dal grande pubblico per le sue pizzerie Rossopomodoro, viene acquisita da OpCapitaLLP (di seguito OpCapita), gestore europeo di fondi di private equity. L'acquisizione avverrà attraverso il fondo OpCapita Consumer Opportunities Fund II LP (di seguito Fondo OpCapita II).  Qust'ultimo rileva Sebeto dai fondi gestiti da Change Capital Partners LLP, fondo di private equity con sede a Londra.

Rossopomodoro è una delle catene di ristoranti più conosciute in Italia. Ha più di 60 locali in tutto il paese e più di 20 in mercati esteri, inclusi Danimarca, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, e Turchia.
Rossopomodoro ha anche una partnership con Eataly per fornire la pizza napoletana negli Eataly all’estero: l’apertura più recente è quella all’interno di Eataly a Stoccolma.
Sebeto gestisce altri quattro marchi oltre a Rossopomodoro, per un totale di oltre 140 ristoranti.

L'acquisizione di Sebeto è il terzo investimento di OpCapita Consumer Opportunities Fund II, e il primo in Italia. I primi due investimenti sono: The Football Pools, l'operatore di scommesse del Regno Unito, e Merkal Calzados, uno dei principali rivenditori di calzature spagnole.
Fondata nel 2006, OpCapita è una società di private equity specializzata nei settori retail, prodotti di largo consumo e tempo libero. Tramite i suoi fondi investe in aziende che presentano opportunità di migliorare la redditività e di creare valore sostenibile a lungo termine.
Negli ultimi 12 anni, i fondi di OpCapita hanno investito circa 600 milioni di euro nell'acquisizione di imprese in Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Spagna.
OpCapita ha chiuso il suo secondo fondo dedicato, OpCapita Consumer Opportunities Fund II LP nel 2016, di 350 milioni di euro, con una domanda che ha superato ampiamente l’offerta.
Obiettivi dell'acquisizione

L'obiettivo di Opcapital è rafforzare il posizionamento di Sebeto come leader nella pizza, facendo leva sul favorevole momento di mercato: il settore del casual-dining sta infatti crescendo rapidamente, con operatori strutturati e professionali che aumentano progressivamente le proprie quote di mercato. L'autentica identità italiana/napoletana del concept sarà anche alla base della ulteriore e mirata espansione internazionale del gruppo, che potrà beneficiare, in termini di immagine, anche del recente riconoscimento, da parte del Comitato dell’Unesco dell’Arte del pizzaiuolo napoletano, quale Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità.

In vista di questi obiettivi, cambia anche la squadra manageriale: Marco Airoldi, ex Amministratore delegato di Benetton ed ex senior partner di Boston Consulting Group, entrerà a far parte di Sebeto come vice Presidente esecutivo, e Roberto Colombo, ex Coo di Autogrill, diventerà Ad di Sebeto.
Stephen Alexander e Joshua Spoerri, rispettivamente operating partner e Managing Director di OpCapita, rappresenteranno il fondo nel Cda di Sebeto.

I fondatori e azionisti di Sebeto, Franco Manna e Pippo Montella, rimarranno nel Cda e formeranno parte integrante del team. Franco Manna conserverà il suo ruolo di Presidente e Pippo Montella gestirà le relazioni con i principali fornitori dell'azienda.

"Rossopomodoro è un concept eccellente con forte tradizione napoletana, affermato saldamente come catena numero uno nelle pizzerie e unica catena internazionale con autentica provenienza italiana -commenta Joshua Spoerri, Managing director di OpCapita-. Sebeto ha un forte potenziale di crescita, e quindi siamo contenti di collaborare con Franco Manna e Pippo Montella in questa nuova fase di sviluppo, garantendo l'accesso alle risorse finanziarie necessarie e rafforzando il team di gestione con la competenza strategica e operativa fornita da Marco Airoldi e Roberto Colombo".

Nella cessione di Sebeto, Rotschild & Co. ha agito quale advisor finanziario di Change Capital e degli altri azionisti. Lazard ha svolto il ruolo di advisor finanziario di OpCapita. Consulenti legali dell’operazione sono Chiomenti per OpCapita, Legance Avvocati Associati per Change Capital Partners e lo Studio Legale Ambrosino-Pecora per i fondatori e gli altri azionisti.

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome