Rossopomodoro lancia il suo primo spot televisivo

Andrà in onda sulle reti Fininvest, in tre formati (trenta, quindici e dieci secondi), raggiungerà 80 milioni di contatti

Per tre settimane, a partire dal 26 gennaio, Rossopomodoro, la più grande catena di pizzerie a livello nazionale (fra Italia e mondo ha 100 ristoranti) va in onda sulle reti Mediaset con uno spot da 30", 15" e 10" (secondi).

 

 

Il payoff, "Come un giorno a Napoli", è anche quello istituzionale della catena. L'ambientazione è in via Toledo, quartieri spagnoli.

da sin. Paolo Lobbia (regista), Orazio Cerino (attore protagonista), Clelia Martino (ufficio marketing & comunicazione Rossopomodoro TEAM creativo dello spot), Francesco Magon (client account direzione generale NB Publitalia), Marco de Matteis (general manager Gothacom), Andrea Landini (responsabile marketing New Business Publitalia), Roberto Colombo (Ad Rossopomodoro), Daniele Gargano (ufficio Marketing & Comunicazione Rossopomodoro TEAM creativo dello spot), e Simone Natali (ufficio marketing & comunicazione Rossopomodoro TEAM creativo dello spot)

"Il concetto che ha dato vita allo spot è l’autentica esperienza napoletana -commenta Roberto Colombo, amministratore delegato di Rossopomodoro- che si vive in tutti i nostri 100 ristoranti nel mondo: allegria, buon cibo, la pizza, i suoi artigiani pizzaioli e l’amore per Napoli, raccontati in un momento di vita semplice e vera, ovviamente a tavola, che culmina grazie a un incantesimo tutto napoletano in un finale a sorpresa. Proprio Come un giorno a Napoli che da più di un anno è il payoff di Rossopomodoro".

 

 

Rossopomodoro raggiungerà oltre 80 milioni di contatti con una frequenza calcolata di 5 passaggi per singolo telespettatore, con il 40% di prime time. Lo spot sarà ripartito tra la rete ammiraglia Canale 5 (45%), Italia1, Rete 4 e altri canali Mediaset (che ne ha 15 tematici), e posizionati negli spazi pubblicitari delle più note rubriche e dei più popolari programmi tv come C’è posta per te, Avanti un Altro, Uomini e donne, Striscia la notizia, Live non è la d’Urso.

Quest'anno, tra febbraio e aprile, sono previste 4 nuove aperture, delle quali 2 a Milano, in altrettanti quartieri dove Rossopomodoro non è ancora presente con una pizzeria. Non meno importante il canale "travel" (stazioni ferroviarie-aeroporti-autostrade), nel quale sono previste altre due pizzerie (una nella Stazione centrale di Bologna) che si aggiungeranno a quelle di Venezia e Milano.

Negli ultimi 18 mesi Rossopomodoro ha ristrutturato e rinnovato 16 locali. Fra i ristoranti più recenti e importanti per dimensioni e format, ricordiamo i locali aperti a Settimo Cielo Retail Park, nel centro commerciale di Curno (Le Cucine di Curno), e la pizzeria a Toronto con Eataly.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome