Sanità digitale: aumentano gli investimenti in telemedicina

La pandemia accelera il processo di digitalizzazione. Oltre il 30% delle strutture sanitarie incrementa le sperimentazioni in telemonitoraggio e televisita

L’emergenza Covid-19 ha accresciuto la consapevolezza tra cittadini, professionisti sanitari e manager delle strutture sanitarie sul contributo del digitale nel processo di prevenzione, cura e assistenza.
Il 45% dei Cio (chief information officer) delle aziende sanitarie stima una crescita degli investimenti per la sanità digitale. In particolare, si rileva un aumento delle sperimentazioni: il 37% delle strutture del settore sta sperimentando il telemonitoraggio e il 35% la televisita. Sono, questi, alcuni dei risultati della ricerca “Rivoluzione Connected Care: se non ora, quando?”, realizzata dall’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano.

 

 

Il 50% dei medici ritiene che nell’arco di 5 anni ci sarà un impatto rilevante sul sistema sanitario delle terapie digitali, ovvero delle soluzioni tecnologiche per ottimizzare la cura del paziente. I medici già oggi consigliano ai propri pazienti le app per la salute, tra cui quelle per migliorare l’attività fisica, quelle per ricordarsi di prendere un farmaco, e quelle per monitorare i parametri clinici.

I cittadini hanno sempre più familiarità con le nuove tecnologie. Durante l’emergenza sanitaria il 71% di coloro che hanno avuto bisogno di informarsi sui corretti stili di vita lo ha fatto sul web e il 79% vuole farlo in futuro. Il 74% è interessato a usare il internet per cercare informazioni su problemi di salute e malattie e il 73% per farmaci e terapie.

 

 

“Nonostante importanti passi avanti, la digitalizzazione della sanità è ancora insufficiente su molti ambiti che avrebbero potuto alleviare il costo sociale, economico e sanitario della pandemia e che potrebbero fare la differenza in futuro, come telemedicina o app per il paziente - afferma Mariano Corso, responsabile scientifico Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità -. Per rendere il nostro sistema sanitario più resiliente di fronte a un'eventuale nuova crisi sanitaria occorre non solo potenziare il sistema sul territorio, ma modificarne l’architettura verso un modello di connected care in cui l’organizzazione, i processi di cura e assistenza siano ripensati in ottica digitale”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome