#SmartSalad, un progetto dedicato al piatto unico

SmartSaladdi Jessika Pini

 

 

L’insalata, intesa come piatto unico, può essere uno dei modi per far riprendere il consumo di ortofrutta in Italia. La varietà di combinazioni e di colori dei piatti sono inoltre uno stimolo anche per l’educazione dei più piccoli, sempre restii a mangiare frutta e verdura. Alla promozione della cultura dell’insalata come piatto unico è dedicato il progetto #SmartSalad Healthy Happy People. La prima tappa sarà a Bologna, il 9 settembre, con la serata Insalata Night. “Con questo evento -spiega Fabrizio Savigni- vogliamo lanciare l’invito a entrare a far parte della community #SmartSalad e a seguirci sui social. Ci rivolgiamo a tutti coloro che sono sensibili ai temi della sana e corretta alimentazione o che più semplicemente sono interessati ad avere qualche suggerimento pratico, gustoso e originale per preparare un pasto rapido e completo”. Le smart salad della serata sono preparate dallo chef Simome Salvini con i prodotti Alce Nero e presentate in un incontro con Lucilla Titta e Francesca Ghelfi, ricercatrici e nutrizioniste di SmartFood Ieo a cui andrà una parte del ricavato dell’evento. “Molto spesso –dice Simona Cherubini- si associa il concetto di insalata con quello di dieta, quando invece un maggiore consumo di verdura è salutare anche per chi non deve dimagrire. #SmartSalad è pertanto un progetto di sensibilizzazione, di incontri e di scambi di idee, in cui questo argomento sarà trattato appunto in tono smart”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome