Sonae Sierra, risultati chiave del 1° trimestre

Fernando Guedes de Oliveira, Ceo di Sonae Sierra
Nel 1° trimestre 2018 l'ebit (27 milioni, +8% rispetto al 2017) aumenta grazie alle performance del portafoglio europeo e all'incremento del volume d'affari e dei margini sul fronte della fornitura di servizi

Sonae Sierra ha conseguito un utile netto di 15,3 milioni di euro nei primi tre mesi (Q1) del 2018, in lieve calo rispetto ai 15,9 milioni raggiunti nello stesso periodo 2017, a causa dei guadagni inferiori derivanti dalla vendita degli investimenti nel 2018.

L’ebit (27 milioni, +8% rispetto al 2017) aumenta grazie alle performance del portafoglio europeo e all'incremento del volume d'affari e dei margini sul fronte della fornitura di servizi.

Il risultato diretto si è attestato su 17 milioni, +12,6% riflettendo la crescita dell'ebit  l’Ebit e i migliori risultati finanziari.

Il risultato indiretto (negativo per -1,6 milioni, e inferiore di 2,4 milioni rispetto al 2016) è condizionato dai minori guadagni derivanti dalla vendita degli investimenti.

La performance operativa dei centri commerciali è migliorata rispetto al 2017: le vendite dei tenant sono aumentate del 5,2% a livello globale (escludendo l’impatto del tasso di cambio) e del 5,7% all’interno del portafoglio europeo, dove la Spagna ha registrato una crescita del 17,6% grazie all’acquisizione di Area Sur a giugno 2017, e il Portogallo ha segnato una crescita del 4,8%, grazie alla Pasqua in anticipo e alla ripresa economica in corso.

In Romania le vendite dei tenant (+6,4% in termini assoluti) sono spinte dal successo di ParkLake. Anche in Brasile i fatturati dei retailer sono aumentati rapidamente, mettendo a segno un +4,8% in valuta locale.

Scende lievemente il tasso di occupancy globale del portafoglio al 95,6% (70 punti base in meno rispetto al 1° Q 2017) a causa di modifiche minori all’interno del portafoglio globale. In Europa, l’occupancy è rimasta stabile al 96,5%, crescendo di 80 bp, e fino al 99,1% in Portogallo. In Brasile il dato è sceso da 94,3% a 92,7%.

Il totale affitti è aumentato del 3,1%, con +2,8% in Europa e +4,3% in Brasile, sopra il tasso d’inflazione medio del periodo in entrambi i mercati.

"I primi tre mesi del 2018 hanno confermato il trend di ripresa, in particolare in Europa, dove l’azienda ha registrato ottime performance -commenta Fernando Guedes de Oliveira, Ceo di Sonae Sierra -. Abbiamo inoltre incrementato la pipeline dei progetti di sviluppo, siglando una joint venture per un progetto a Parma, e ampliato ulteriormente il nostro business dei servizi".

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome