Spagna e Germania, mercati promettenti per le insalate di IV gamma

Ancora spazi di crescita per le insalate di quarta gamma nel medio periodo, sia in Italia che in Francia, oggi il primo mercato mondiale, ma soprattutto in Spagna e Germania, dove gli aumenti saranno a doppia cifra. Sono le previsioni dell’Ufficio Studi e Ricerche Fondosviluppo – Confcooperative su dati Euromonitor dal 2015 al 2020.

In Italia i volumi di vendita delle insalate di quarta gamma continueranno a registrare andamenti positivi, con una crescita del 7,5% (da 105.300 tonnellate a 113.200 tonnellate). Per quanto riguarda il valore delle vendite, di contro, è atteso un ridimensionamento pari al -3,8% (da 858,9 milioni di euro a 826,4 milioni di euro). E’ previsto infatti un significativo calo dei prezzi unitari, riconducibile alle numerose promozioni e sconti applicati dai distributori e al fatto che tali prodotti rappresentano un elemento di punta per le private label.

Anche in Francia, che nel 2015 è risultato il primo paese al mondo, in termini di volumi e valore delle vendite del mercato delle insalate di quarta gamma (con l’Italia al secondo posto) è atteso, secondo Confcooperative su dati Euromonitor, un avanzamento del 7,1% (da 140mila tonnellate a 150mila tonnellate) dei volumi di vendita e dell’11,2% (da 874milioni di euro a 973 milioni di euro) nel fatturato. Questo grazie alla crescente richiesta di prodotti non solo salutari ma anche convenienti dal punto di vista della preparazione e del consumo.

Un progresso a due cifre è previsto in Spagna dove le insalate di quarta gamma saranno la categoria più dinamica nel mercato dei piatti pronti, con i volumi in aumento del 10,9% (da 89mila tonnellate a quasi 99mila tonnellate) e con un rimbalzo del valore delle vendite del 35,1% (da 477milioni di euro a 645 milioni di euro) entro il 2020. Uno sprint legato alle grandi innovazioni oltre che all’interesse del consumatore per prodotti freschi, naturali, convenienti e bilanciati come ingredienti.

Anche in Germania dal 2015 al 2020 il mercato delle insalate di quarta gamma è destinato a marciare a ritmi sostenuti. Confcooperative su dati Euromonitor prevede un progresso del 13,4% in quantità (da circa 94mila tonnellate a quasi 107mila tonnellate), mentre il valore crescerà del 17,4% (da circa 365 milioni di euro a poco più di 429 milioni di euro).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here