Spazio Futuro di Roberto Bramati è il partner tecnico del nuovo format di Mapic&Beverage che debutterà insieme alla terza edizione di Mapic Italy

Nel quadro della terza edizione di Mapic Italy (MiCo -Milano Congressi, 23-24 maggio 2018) debutterà Mapic Food&Beverage, nuovo evento dedicato a uno dei settori più dinamici e vitali del mercato, in questo momento, soprattutto in ambito retail real estate. La scelta del partner tecnico, Spazio Futuro, e di Roberto Bramati, che ne è fondatore e presidente, è quanto mai opportuna vista l'esperienza di Bramati e del suo team nel progettare e allestire le food court di centri commerciali come IlCentro ad Arese e lo Shopping District di CityLife a Milano. Gli stand (36) sono già "sold-out" e si prevedono 400 delegati da 24 paesi con 180 marchi attesi.

 

 

Roberto Bramati, fondatore e pres. di Spazio Futuro

Lo scorso anno all’evento (Mapic Italy) organizzato da Reed Midem hanno partecipato oltre 1.600 delegati da 35 Paesi, di cui 600 retailer. Questa terza edizione di Mapic Italy si svolgerà in concomitanza con la prima edizione di Mapic Food&Beverage, sempre organizzato da Reed Midem, che si terrà in una hall attigua a Mapic Italy.

Davanti al computer portatile Francesco Pupillo e alla sua sinistra Massimo Moretti, presidente Cncc

"L’obiettivo di valorizzare i marchi internazionali del settore food and beverage è diventato fondamentale -commenta Francesco Pupillo, Deputy Director MAPIC Markets
Real Estate Division- per migliorare l'esperienza del cliente nei siti dello shopping. Si tratterà, quindi, di due eventi distinti e con target diversi, ma che si terranno in contemporanea e che faranno convergere a Milano i più importanti operatori italiani e internazionali del settore. Il biglietto d’ingresso e l’accredito saranno unici e validi per entrambi gli eventi".

 

 

Nel programma di conferenze della prima edizione di Mapic Food&Beverage il focus è su due tendenze di rilievo oggi e nei prossimi mesi: foodtech e commercio nei luoghi del viaggio e del transito (travel retail).

In apertura dei lavori, una sessione sarà dedicata a una selezione di retailer internazionali  con programmi di sviluppo in Italia. Herve Montaner, Responsabile sviluppo Europa e Medio Oriente di Sephora, parlerà dei piani di espansione del brand in Italia.

Nell'industria dei servizi di ristorazione molte soluzioni digitali stanno facendo la loro comparsa: in Francia, per esempio, sono state individuate oltre 300 start-up solo nell'industria dei servizi di ristorazione, con la proposta di soluzioni front/back office. Ora più che mai i consumatori richiedono il digitale, ecco perché un numero sempre maggiore di professionisti dei servizi di ristorazione stanno applicando soluzioni digitali ai rispettivi concept F&B. Fino a poco tempo fa, i protagonisti del mercato avevano applicato queste soluzioni digitali a seconda delle opportunità. Ecco la ragione per cui a Mapic Food&Beverage una delle principali sessioni si focalizzerà sul foodtech da un punto di vista più strategico.

Tra gli operatori internazionali del settore immobiliare insieme ai master franchisee presenti a Mapic Food & Beverage ricordiamo anche Amrest, Azadea, Blackwood, Iran Mall, Rosinter, CAA Global Brands, Harper Dennis Hobbs, HMShost, Lagardère Travel Retail, Areas.
Fra i principali retailer internazionali che hanno già confermato la presenza ci saranno Jamie Oliver Restaurant Group, KFC, Starbucks Coffee Company, Rex Caf, Rocket Restaurant, Flunch, Hardee’s, Heavenly Desserts, Pink Fish, La Place, Mama Burger, Illy e gruppo Cigierre.

Food Hall: il nuovo format di tendenza

In uno studio recente commissionato da Mapic Food & Beverage, Stephane Keulian, influencer nel settore alimentare, sottolinea che "I Millennial amano frequentare e socializzare nelle food hall, perché queste sono per loro un terreno di gioco in cui trovano potenzialmente tutto quello che cercano. In base a una recente ricerca di Cushman & Wakefield, dal 2010 ad oggi le food hall negli Stati Uniti sono aumentate del 700%, e si prevede che superereranno la soglia delle 200 unità complessive entro il 2019: il doppio di quelle del 2016".

Keulian sarà il moderatore di una delle principali sessioni di Mapic Food & Beverage (Food Halls: The New Flagship Retail Model?). Durante il dibattito saranno analizzati gli elementi fondamentali per creare una food hall attrattiva: la posizione (location), lo spazio, la sua suddivisione e il concept.

Fra i relatori anche Andrea Rasca, fondatore di Mercato Metropolitano, esempio italiano (ed esportabilissimo) di food hall, come quella nella zona sud-ovest di Londra; Didier Souillat, AD di Time Out Market, e Tiziana Primori, Ad di Fico Eataly World.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome