Succhi che danno gusto al territorio

Frutta e verdura biologica fresca per Galvanina Spa. E una ricerca orientata anche a bacche sconosciute e dolcificanti di origine naturale

Qual è il punto di incontro tra il mondo dell'ortofrutta e un'azienda riminese dalla storia centenaria, con un fatturato da 60 milioni di euro e un export al 91%, tre stabilimenti tra Marche e Romagna e un catalogo di quasi 1.300 etichette differenti per oltre 200 milioni di bottiglie prodotte ogni anno, tra acque minerali e bibite biologiche?

 

 

Per Galvanina Spa e il suo presidente, Rino Mini, il connubio è presto detto. Così, dichiarati investimenti da oltre 30 milioni di euro in tecnologia solo per quest'anno, spiega: “La nostra attenzione è rivolta a bevande che rispettino il territorio, favoriscano il benessere di chi le consumerà e guardino all'ecosostenibilità ambientale. Per questo abbiamo investito in nuove bottiglie di vetro a rendere e in materiali riciclabili come l'alluminio, per offrire ai diversi mercati, nuovi ed eccellenti prodotti. Prodotti, come la nostra Aranciata Rossa Galvanina Bio, che nasce da oltre 2 milioni di arance biologiche maturate al sole dell’Etna e raccolte a mano una ad una. Ciò che noi facciamo è infatti acquistare direttamente frutta e verdura fresca da alcune aziende di Calabria e Sicilia. In pratica, significa acquistare frutta da tavola, con i costi che ne conseguono, ma con la garanzia di rapporti di esclusiva con quegli agricoltori. E questo si traduce nel poter acquistare ogni anno agrumi dalle caratteristiche organolettiche ineccepibili, secondo i nostri standard, frutta che facciamo raccogliere man mano che matura, anche dalle stesse piante ma in tempi diversi.

Significa acquistare frutta da tavola, con i costi che ne conseguono, ma con la garanzia di rapporti di esclusiva con quegli agricoltori

Seguendo così la frutta dei nostri succhi, dalla pianta alla raccolta, e poi fino alla sua trasformazione, in succo, in polpa e in aromi naturali normalmente estratti delle bucce della frutta biologica. Che io sappia, siamo ad esempio i soli a produrre Ginger Beer biologico con ginger pressato sotto forma di succo di zenzero. La nostra scelta per il biologico (frutta, ma anche zucchero di canna), è la certezza di una scelta in favore di salute e benessere. Per questo abbiamo da tempo abbandonato il mercato del “convenzionale” e acquistiamo preferibilmente succo lavorato dai nostri fornitori storici, molto spesso agricoltori, in quanto prediligiamo il mercato del fresco e non del succo già trasformato destinato alla grande industria”.

Un quartier generale a San Lorenzo Monte di Rimini, ma anche uno stabilimento acque ad Apecchio (Pesaro Urbino) e una nuova fonte a Sacramora (Viserba di Rimini), il presidente di Galvanina precisa inoltre l'importanza imprescindibile della “shelf life” dei prodotti, termine vita che devono “coincidere con il 95% di fragranza, colore e gusto, ossia caratteristiche all'olfatto, alla vista e al gusto pressoché intatte”. Garantendo in questo “controlli costanti, sia nei nostri laboratori interni che esterni, su tutte le nostre produzioni e su tutte le materie prime e sussidiarie, con campioni che vengono prelevati da ogni linea ogni 15 minuti”.

È così che la linea di soft drink e succhi comprende Bibite Galvanina Bio di Aranciata bionda, Pompelmo Rosso, Limonata siciliana, Mandarino, Arancia Rossa, Ginger Ale, Ginger Beer. I Galvanina Bio Tea Freddi: Limone, Pesca, Verde, Bianco e Nero. Ma anche Tonic Water, Melagrana, Mandarino & Fico d'India, Arancia Rossa, Carota Nera e Mirtillo e Galvanina Bio Chinotto, Gassosa, Ginger e Cedrata, Galvanina Bio Cola. E i Galvanina Fru.it e Veg.it, 100% biologici e italiani, al 100% di succo di frutta e/o vegetali, senza zuccheri aggiunti: Pomodoro, Pomodoro e Sedano, Orto Mix, Arancia-Carota-Limone, Carota, Mela-Zucca-Carota, Mela e Sedano, Mela-Cetriolo-Lattuga, Mela Golden, Mela-Fragola-Banana-Ribes Nero, Pera Williams, Pesca Nettarina, Albicocca Imperiale di Imola, Arancia Bionda, Pompelmo Rosso, Ananas, Uva Rossa, Melagrana, Ciliegia, Mirtillo.

Mentre il Cavalier Mini, sempre sulla strada di novità e ricerca, conclude anticipando, da un lato la scoperta di nuove bacche e dall'altro lo studio di nuovi dolcificanti naturali: “Per il mercato degli Stati Uniti d'America abbiamo lanciato ora una nuova bibita, Galvanina Organic Camu Camu, una speciale bacca amazzonica in grado di fornire al corpo umano e in una sola bottiglietta al giorno il 130% del fabbisogno di vitamina C giornaliero. E stiamo attualmente sperimentando nuove bevande ipocaloriche, con estratto esclusivamente biologico di Stevia e di Eritritolo (la prima, una pianta usata come dolcificante ipocalorico naturale; il secondo, un polialcol naturalmente presente in frutta fermentata).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome