Think Digital Summit Italy di Ibm: un evento da non perdere per spiegare il cambiamento

Il 18 giugno le risposte e soluzioni della tecnologia ai tempi del Covid-19: i nuovi scenari attraverso sessioni specifiche su cloud, resiliency, security, smart working e virtual customer engagement

Improvvisamente tutto è cambiato: bisogni, scelte, investimenti.
Nel nuovo paradigma la tecnologia guida le scelte degli individui e delle aziende, per gettare le basi di una solida e sostenibile ripresa economica.

 

 

L'appuntamento di riferimento sul tema è il Think Digital Summit di Ibm Italia il 18 giugno 2020.

Think Digital Summit Italy: vai alla pagina di registrazione >

Autorevoli esponenti del mondo economico e imprenditoriale dei diversi mercati, testimonianze dei clienti che si sono trasformati e si stanno trasformando attraverso nuove scelte IT ed esperti IBM ti condurranno in nuovi scenari con sessioni specifiche su cloud, resiliency, security, smart working e virtual customer engagement.

Da non perdere per il mondo retail è la sessione intitolata "Da boom dell'online a qualità nell'e-commerce" con Cristina Lazzati, direttore di Mark Up e Gdoweek e Massimiliano Rossi, direttore Area Grocery Food PAC2000A & Membro del Direttivo Conad Nazionale.

SESSIONE PLENARIA

La “nuova normalità” ha molteplici sfaccettature e rende un’impresa epocale come la costruzione del nuovo ponte di Genova, un modello da prendere come esempio per le prossime opere pubbliche. Ed è con l’intervento di Marco Bucci, sindaco di Genova che si apre la Plenaria di Think Summit, un inspirational keynote in cui si parlerà di ciò che ha significato affrontare la ricostruzione dopo il crollo del Ponte Morandi e il successo di un opera moderna e sorprendente come quella ultimata. Dopo questa importate e significativa introduzione, la plenaria inizierà con gli interventi di Luca Altieri, CMO di IBM Italia, di Enrico Cereda, presidente e Ad di IBM Italia e di Carlo Cottarelli, noto economista e Direttore presso Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani. Si proseguirà approfondendo le logiche delle “nuova normalità” in ambiti settoriali: dai servizi finanziari al commercio elettronico, dalla formazione sostenuta dall’intelligenza artificiale ai servizi della pubblica amministrazione.

La sessione plenaria completerà il programma della mattina rimandando alle sessioni parallele che si svolgeranno nel pomeriggio.

SESSIONE PARALLELA: RESILIENCY & CLOUD

L’esperienza della pandemia lo ha confermato: le imprese devono strutturarsi per affrontare le crisi, qualsiasi si prospettino. La nuova missione è: business continuity. In questa nuova normalità le nuove tecnologie e i nuovi servizi It basati sul cloud sono capitali. Attraverso il cloud le imprese possono accedere facilmente e in modo scalabile a piattaforme interconnesse che possono garantire continuità ma anche possibilità di sviluppo dei processi digitali con estrema flessibilità e velocità. Questo significa rispondere alle crisi e adottate un modello “resiliente”. La sessione parallela metterà in evidenza il cloud power.

SESSIONE PARALLELA: SECURITY

La sicurezza informatica è una condizione necessaria per dare continuità a qualsiasi business. Se i dati sono il valore reale della nostra epoca, la loro protezione diventa strategica. Soprattutto oggi in cui, nella “nuova normalità” le imprese escono dal loro perimetro fisico, si espandono in contesti dove non sono mai arrivati in cui i loro addetti lavorano, interscambiano dati e attuano processi da un punto all’altro del pianeta attraverso le piattaforme in cloud. La sessione parallela esplorerà i paradigmi di una security by design.

SESSIONE PARALLELA: REMOTE WORKFORCE AND SMART WORKING

Il capitale umano: intelligenze reali che usano i dati computati da intelligenze artificiali. E insieme orchestrano il business dell’impresa in una “nuova normalità” capace di resistere a qualsiasi crisi. Tutto questo richiede nuove modalità di lavoro con modelli operativi dinamici e totalmente digitali. Le imprese devono impegnarsi a favorire l’espressione delle competenze, della produttività e del coinvolgimento del proprio capitale umano. E per far questo occorre un’adeguata infrastruttura e supporto. La sessione parallela esplorerà questi concept per aprire la strada a nuove prospettive.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome