Tod’s acquista il marchio di alta gamma Roger Vivier

di Laura Seguso

Con un’operazione da 415 milioni Tod’s ingloba nel portfoglio il marchio di accessori di alta gamma Roger Vivier, precedentemente prodotto in licenza e nell'orbita di Della Valle dal 2001. L’accordo è stato concluso tra la Gousson Consultadoria e Marketing, società controllata indirettamente da Diego e Andrea Della Valle, e Tod’s, attraverso la controllata Partecipazioni Internazionali. L’operazione consente a Tod’s di avere piena governabilità sulla pianificazione di lungo termine di strategie e attività del marchio. Che si posiziona in maniera perfettamente complementare agli altri marchi del Gruppo arricchendo la copertura nei segmenti del lusso.Roger_Vivier

Quella di Roger Vivier è un caso di rilancio di un brand “dormiente”. Storico brand della calzoleria parigina, fondato dall’omonimo stilista ideatore del tacco a spillo, è stato restituito al successo dopo anni di difficoltà, e ora viene inglobato ufficialmente tra quelli della Tod’s. Il marchio è ripartito di fatto nel 2005, chiudendo l’anno con un fatturato di 5 milioni. Oggi, in soli dieci anni, i ricavi raggiungono i 127 milioni di euro con un Cagr 2011-2014 del 51%. I primi 9 mesi del 2015 segnano un ulteriore balzo del 20%a 112 milioni, portando l’incidenza di Roger Vivier al 14,2% sul fatturato complessivo del gruppo, con un ebitda superiore a quello di gruppo anche dopo il pagamento delle royalties previste dall’accordo di licenza. D’ora in poi, nel bilancio di Tod’s confluirà tutto l’utile di Roger Vivier, contribuendo ad innalzare ebit, ebitda e utili netti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here