Mark Up

Tuttofood post Expo, l’era delle partnership

Giustina Li Gobbi, Tuttofood Exhibition Director

Torna dall’8 all’11 maggio a fieramilano Rho la fiera biennale Tuttofood, sesta edizione della rassegna internazionale dell’agroalimentare quest’anno impegnata a dare continuità all’edizione 2015, contraddistinta dalla spinta e dai temi di Expo 2015.

Ne è scaturita un’edizione molto mirata sulle esigenze di espositori e buyer, per quanto riguarda le scelte della manifestazione professionale, e molto aperta a alla cittadinanza e al pubblico appassionato o curioso, nella sua versione “fuorisalone”. Comunque un’edizione all’insegna delle partnership, a partire da quelle con Italian Trade Agency, Alleanza delle Cooperative Italiane, U.S. Commercial Services e Confagricoltura per l’organizzazione dei meeting tra espositori e buyer, con il Ministero della Salute per lo Spazio Nutrizione, per proseguire con FederBio, AssoBirra, Assica, Ipsos e Iri, Pasta Italia Dolce Italia e via citando, e finire con Jre, i giovani ristoratori italiani. Dal lato istituzionale Tuttofood si fregia del patrocinio di Mipaaf e Unido, Regione Lombardia, Città Metropolitana e Comune di Milano, oita e della certificazione Tfc, Trade Fair Certification, del Commercial Service dello U.S. Department of Commerce.

Giustina Li Gobbi (seconda da destra), Exhibition Director, insieme ai partner della manifestazione

Partendo dalla fiera vera e propria, sarà leggermente più grande della scorsa edizione, con 2.850 espositori di cui oltre 500 esteri, in crescita del 10%, e occuperà una superficie di 180 mila mq. Sono attesi 3.150 buyer, in particolare da Usa, Canada, Sud America, Germania, Paesi del Golfo, per i quali fieramilano ha anche investito in una nuova piattaforma digitale per pianificare gli incontri con gli espositori. Un hub integrerà aree diverse, ovvero Spazio Nutrizione, Seeds&Chips (dove il 9 maggio è atteso Barack Obama), Fruit&Veg Onnovation, Wine Discovery. Per i retailer è prevista un’area dedicata, appunto la Retail Plaza nella quale si svolgeranno momenti di confronto per scambiare esperienze tra i retailer.

Il fuori salone Week & Food è il momento di incontro tra espositori e consumatori finali, ma la città ospiterà una 10 giorni di iniziative legate al cibo, impossibili da censire in una news. La Festa del Bio vede in campo tante iniziative per adulti e piccini, dai talk per approfondire alle aziende in piazza, dal villaggio Baby Bio a un’installazione o la festa dei Millennials. Taste of Milano è il festival degli chef, giunta all’ottava edizione, si svolge presso The Mall a Porta Nuova Varesine ed è dedicata alla Milano gourmet. FoodFrends raccoglie oltre 200 iniziative di degustazione, show cooking e incontri diffusi sul territorio che coinvolgono locali, ristoranti e luoghi pubblici, come i Caselli di Milano. Italiangourmet presso Superstudio Più celebra l’alta cucina accogliendo 18 tra i più importanti chef stellati, proponendo per la prima volta il “take away stellato”, e poi masterclass, incontri e presentazioni. Per gli appassionati d’arte poi ci sono i focus delle collezoni milanesi dedicati al cibo, come la storia dell’apparecchiatura della mensa al Museo delle Arti Decorative del Castello Sforzesco. Per i dettagli visitate il sito della manifestazione: www.tuttofood.it.