WBA: i risultati del IV trimestre 2020 e la strategia per il 2021

Vendite in lieve crescita. Per l'anno fiscale 2021, implementazione delle azioni di focalizzazione sul cliente, centrate su omnicanalità e offerta

Il quarto trimestre dell’anno fiscale 2020 di Walgreens Boots Alliance chiude con vendite in crescita del 2,3% a 34,7 miliardi di dollari (+2,3% a tassi di cambio costanti). Il risultato operativo è diminuito del 26% a 650 milioni di dollari; il risultato operativo rettificato è calato del 27,7% a 1,1 miliardi di dollari (-27,4% a tassi di cambio costanti). L’utile per azione scende del 42,8% a 0,43 dollari; l’utile per azione rettificato cala del 28,2% a 1,02 dollari (-27,9% a tassi di cambio costanti), con un impatto avverso del Covid-19 pari a circa 0,46 dollari.
“Nonostante l’incertezza dovuta alla pandemia globale, rileviamo un graduale miglioramento nei mercati chiave degli Stati Uniti e del Regno Unito e una forte e continua performance per quanto riguarda il nostro business della distribuzione wholesale - commenta Stefano Pessina, executive vice chairman e ceo di WBA -. È inoltre incoraggiante la crescita in accelerazione delle nostre piattaforme di eCommerce...Guardando avanti, prevediamo una crescita dell’utile per azione rettificato nell’anno fiscale 2021, come riflesso nella nostra nuova guidance.”

 

 

La società ha introdotto per l’anno fiscale 2021 una previsione di crescita dell’utile per azione rettificato nella fascia bassa dei valori a una cifra, a tassi di cambio costanti. Si stima una graduale riduzione dell’impatto del Covid-19; tuttavia nel primo semestre dell’anno fiscale 2021 i risultati continueranno a risentire dell’impatto negativo della pandemia, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, antecedente all'emergenza sanitaria.
Per il secondo semestre 2021 si prevede una forte crescita dell’utile per azione rettificato, in relazione all’attenuarsi di tali impatti e all’effetto dei piani di recupero nei mercati chiave.
Gli investimenti in programma per il prossimo anno saranno improntati ad un’accelerazione della strategia di focalizzazione sul cliente, in particolare per quanto riguarda l’omnicanalità e l’offerta sia in ambito retail che healthcare.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome