Libretti sfrutta al meglio il retail locale

Il gruppo ortofrutticolo siciliano trova un accordo con un distributore di riferimento in Texas. Si tratta di un'efficace strategia per contrastare a scaffale l'italian sounding con una linea di prodotti a marca Bottega di Sicilia. Piccolo, se fatto bene, funziona

di Davide Bernieri

Un interessante esempio di internazionalizzazione, da tenere in considerazione. Il nuovo tassello nel processo di espansione del fatturato export di Bottega di Sicilia deriva da un accordo di fornitura concluso con il retailer statunitense H.E.B. L’azienda nata per nel 2011 per valorizzare i prodotti conservieri di Gruppo Libretti, realtà del settore dell'ortofrutta fresca, fondato nel 1930 a Vittoria (Rg), ha scelto un distributore locale con sede a San Antonio, in Texas: con una copertura di 150 cittadine fra Texas e Messico e una rete multichannel. Da quest’anno, quindi, in un'area delimitata degli States densamente popolata e con abitudini di consumo compatibili con le attese sarà possibile trovare sugli scaffali prodotti 100% siciliani come la salsa di pomodorino ciliegino, datterino, il pomodorino "semydry" e la "caponata". “L'idea di arrivare ai mercati oltreoceano attraverso le conserve made in Italy – spiega Giuseppe Libretti, presidente dell’omonimo gruppo – ci ha spinto nella ricerca di nuovi spazi commerciali per consolidare così i risultati già raggiunti in ambito internazionale. Abbiamo raggiunto una quota export del 20% sul fatturato totale". Il Gruppo Libretti ha chiuso l’esercizio 2014 con un fatturato di 50 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here