Barilla, per Expo prodotti ad edizione limitata con carta d’identità digitale

Nel Supermercato del Futuro di Coop, all’interno del Future Food District, sono in vendita due prodotti in edizione limitata Barilla, la pasta nel formato Farfalle e il sugo al Basilico, per i quali l’utilizzo della tecnologia digitale ha reso possibile il tracciamento dell’intera filiera di produzione e di trasformazione. Questa operazione è nata dalla collaborazione tra Barilla e le aziende Cisco, Penelope e NTTData, da tempo impegnate nell’iniziativa Safety For Food che consente, mediante la piattaforma tecnologica ValueGo, la tracciabilità e rintracciabilità delle produzioni agroalimentari, secondo regole e standard internazionali in materia di sicurezza, qualità degli alimenti e origine delle materie prime.

 

 

Dal campo alla tavola
Attraverso un Qr code presente sulle confezioni, i consumatori potranno accedere facilmente a un sito web che racconta “ la storia” dello specifico lotto di produzione, attraverso un’analisi puntuale di tutte le principali fasi della filiera. Sarà possibile per esempio seguire il percorso della pasta iniziando dal campo di grano, per scoprire dove e come è stato seminato, coltivato e raccolto; entrare nel mulino, per apprendere i vari passaggi della trasformazione e dello stoccaggio della semola; percorrere tutte le fasi di produzione della pasta, dalla lavorazione delle materie prime alla fase di trasformazione, al confezionamento e all’etichettatura del prodotto finito.

Il progetto Safety For Food
Le informazioni che saranno disponibili per i consumatori che visiteranno il Future Food District sono parte di un patrimonio di dati che, attraverso la piattaforma ValueGo, vuole essere accessibile all’intero comparto industriale e agli enti preposti in materia di tracciabilità e sicurezza alimentare. Safety For Food è, infatti, un progetto estremamente complesso e ambizioso che si pone come obiettivo primario, attraverso l’adesione del più ampio numero possibile di organizzazioni e aziende, la realizzazione di una “banca dati mondiale” dei prodotti agroalimentari.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome