Carne: l’effetto della spending review sui consumi

Gli acquisti di carne per il periodo gennaio-novembre 2014 risultano rispetto all’anno precedente in calo del 5,4% a valore e del 3,2% a volume, mentre aumenta del 3% a volume il segmento elaborati di carne rossa e bianca. Questo quanto elaborato da Ismea sulla base dei dati Nielsen, che saranno discussi nel corso di Eurocarne, la manifestazione dedicata al comparto in programma a Veronafiere dal 10 al 13 maggio.
Si tratta di un trend in linea con gli effetti della spending review degli italiani, che si associa a tendenze quali la crescita del segmento della carne suina, pari al 4,1%, e il consolidamento degli avicoli, aumentati del 10% tra il 2009 e lo scorso anno.
Registrata parallelamente una maggiore attenzione da parte del consumatore all’aspetto promozionale, con incremento del 2,1% degli acquisti per la categoria in offerta. Un panorama segnato pertanto da evoluzioni che richiedono alla moderna distribuzione l’elaborazione di nuovi modelli, a partire dalla relazione con un acquirente disposto a limitare l’apporto proteico dei derivati della carne, soprattutto rossa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here