Il cibo ai tempi dei millennials e i nuovi trend

I nativi digitali stanno rivoluzionando il modo in cui si acquista, si ordina, si cucina, si consuma e si condivide il food. Le tendenze e i cambiamenti in atto dalla terza edizione di Seeds&Chips

Oggi i millennials rappresentano un pubblico sempre più attento alla qualità, alla salute, alla sostenibilità e alla novità: rispetto alle generazioni precedenti, i nativi digitali spendono di più in cibo – la spesa annua negli Usa è di 1,4 trilioni di dollari – ma sono anche più informati su ciò che mangiano.

Anche di questo si parlerà alla terza edizione di Seeds&Chips - the Global Food Innovation Summit, in onda dall'8 all'11 maggio a Fiera Milano Rho. Al centro i nuovi trend di acquisto e consumo e  i progetti più interessanti di aziende e start up in questo campo.

How millennials are changing the food industry è in particolare il titolo della conferenza che l’8 maggio aprirà Seeds&Chips e che vedrà la partecipazione di due millennials diventate guru internazionali nel settore foodtech: Danielle Gould, Ceo di Food+Tech Connect, e Deepti Sharma Kapur, Ceo e fondatrice di FoodtoEat.

Nel complesso, l’80% degli appartenenti alla generazione Y vuole sapere di più sulla provenienza e la tracciabilità del cibo che consuma. Tra i food trend sul tavolo di discussione emergono non a caso: alto gradimento di alimenti organici, biologici e a Km zero, attenzione per la sostenibilità e parallelamente la richiesta di un’offerta più ampia di prodotti.

Per maggiori informazioni e dettagli sul programma si rimanda a seedsandchips.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here