La Linea Verde: anticipare nel segno della qualità

Dall'incontro con Valérie Hoff, un'analisi sulla nuova consapevolezza alimentare che spinge il mercato del vegetale, sempre a patto di qualità, comunicazione trasparente e autorevolezza (da Mark Up n. 263)

Cresce la richiesta di frutta e verdura, al centro di ricerche e di proposte innovative, nella ricettazione e nel packaging. La gdo amplia e riorganizza gli spazi da dedicare al comparto, dove è importante cogliere ogni occasione per proporre e arricchire la propria gamma di offerta.
Quanto la scelta alimentare sempre più salutistica è dettata anche da valori emozionali, oltre che di gusto e di consapevolezza?
Crediamo fortemente che le moderne scelte alimentari siano mosse in primis da un cambio consapevole delle abitudini e dello stile di vita: sulla tavola degli italiani viene dato sempre più spazio a verdura e frutta in modo da raggiungere le 5 porzioni quotidiane raccomandate. Gustare pietanze a base vegetale è ormai un vero e proprio trend, come dimostrano i nuovi locali di tendenza e le ricette dei vari chef che impazzano sui media. Questo new deal dell’alimentazione che ha come obiettivo il benessere della persona e che
vede un alleato prezioso nell’alimentazione equilibrata, genuina e salutare (anche
salutistica) ha attecchito così fortemente da potersi permettere addirittura di reinterpretare uno dei simboli della tradizione gastronomica italiana. Facendo leva sull’emozione e sull’amore che il nostro popolo nutre per la pasta, sul mercato sono comparsi gli spaghetti di verdura (DimmidiSì li ha lanciati ad agosto 2017 in quattro referenze) che coniugano il “piacere della spaghettata” al desiderio di gustare in un modo alternativo la verdura riducendo contemporaneamente l’apporto di carboidrati che caratterizza la classica pasta di grano. Il benessere a tavola oltre che una scelta razionale e consapevole è diventato una priorità, un valore che riguarda anche la sfera emotiva che il gusto sa interpellare e coinvolgere.
Vegetarianesimo, veganesimo, salutismo/superfood: non sono più solo mode. Quali sono le novità sul mercato? Come si può innovare ancora? E come si sta muovendo La Linea Verde?
Tutti i prodotti DimmidiSì (la marca de La Linea Verde) rispondono per loro stessa natura ai trend attuali in quanto veggy, genuini, freschi e di alta qualità. In materia di noodles vegetali abbiamo già citato il lancio di DimmidiSì agli Spaghetti di verdura, mentre per il juicing abbiamo creato la gamma DimmidiSì Juicing: 5 estratti freschi di frutta e verdura con ingredienti superfood ad azione funzionale per l’organismo come lo zenzero o il kale. Viene arricchita con questi ingredienti anche la nostra proposta di IV Gamma e le Zuppe Fresche. Non poteva mancare la nostra scesa in campo anche nella categoria di nuova generazione che si propone come alternativa alla carne dei burger 100% vegetali con il Burger Fresco DimmidiSì. In accordo con la crescita del consumo di frutta secca, semi e ingredienti con proprietà salutistiche e funzionali, abbiamo realizzato una specifica linea benessere delle insalatone arricchite con Aloe, bacche di Goji e Cranberries. Uno dei segreti del nostro vincente processo di innovazione è che anche cavalcando i trend o il singolo ingrediente di moda non perdiamo di vista la bontà e l’equilibrio nelle nostre ricette, che si ispirano comunque al mondo della tradizione culinaria italiana. La Linea Verde, da sempre orientata all’innovazione con un’assoluta e continuativa attenzione al monitoraggio dei trend di consumo nazionali ed europei, propone inoltre prodotti in grado di anticipare ciò che il mercato richiederà. A sostegno di questo modus operandi concentriamo i nostri investimenti in R&S, marketing e tecnologia. Per rispondere all’incremento del business, sia in Italia che all’estero, a breve amplieremo i nostri stabilimenti, iniziando prossimamente dalla sede produttiva di Manerbio, con un investimento di 15 milioni di euro.
IV gamma e piatti pronti si stanno ritagliando sempre più spazio nel banco frigo del reparto ortofrutta: qual è la situazione secondo voi? Quale sarebbe la soluzione di visibilità migliore secondo la vostra azienda?
Nel corso dell’ultimo decennio abbiamo vinto una grande sfida e siamo riusciti a posizionare, per la prima volta in Italia, le zuppe fresche accanto all’ortofrutta fresca pronta (IV gamma). Abbiamo creato nuovi mercati nel banco frigo Ortofrutta con prodotti vegetali freschi, pronti (alto contenuto di servizio) e genuini perché realizzati con materie prime freschissime, senza conservanti e realizzati con il minor impatto tecnologico possibile per proporre prodotti “buoni come fatti in casa”.Constatiamo con piacere che la gdo si mostra sempre più aperta a ripensare gli spazi e i layout del banco frigo dell’ortofrutta in un’ottica di Fresh Convenience Food: insalate in busta, insalatone, piatti pronti freschi (zuppe, burger vegetali) bevande fresche vegetali (frullati, estratti) fino al cross category che affianchi prodotti complementari come gli arricchitori per insalate/zuppe. È certamente importante continuare a lavorare in questa direzione per garantire al consumatore un’offerta ricca e completa, in linea con i trend di mercato che mettono al centro il consumo di verdura dalla prima portata del menù fino al dessert passando per le bevande.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here