Prenatal entra nel 2000 senza verde

I LIBRI DI MARKUP –

Di seguito il testo dell'articolo. Registrati gratuitamente per scaricare il pdf con la versione completa




Il negozio-laboratorio aperto dall’équipe di Paolo Canepa, amministratore delegato
di Prenatal, a Milano-corso Buenos Aires (a due passi dal factory del
gruppo) è un punto di vendita coraggioso: nell’affrontare questo decennio
cambia registro e inventa nuove strade. Il cambio di registro è radicale: abbandona
il verde compatto e rinuncia al grigliato come elemento espositivo, due
momenti che da sempre hanno contraddistinto l’immagine dell’insegna. Forse era
il caso, ma è una nostra opinione, tenere almeno il verde facendolo rivivere
parzialmente all’interno del prototipo come un simbolo, un richiamo alla storia
della marca Prenatal. Il grigliato con ogni probabilità era superato. La nuova attrezzatura,
però, non è originale, anzi: è un sistema convenzionale. Ma la piccola
rivoluzione di Canepa entra anche nella struttura dell’offerta, finalmente non
massificata come una Standa qualsiasi. L’esposizione dell’assortimento è adesso
ariosa, strutturata, ben segnalata e
sottolineata da 5 diversi tipi di giornali
di servizio che aiutano l’impaziente
mamma a cercare a colpo sicuro
la merce necessaria e il suo utilizzo.
Forse il loro formato tabloid
è un po’ ingombrante e difficilmente
archiviabile. I segmenti-target
sono i soliti, precisi e distinti da colori
pastello e non, sottolineati da
corpi architettonici aggettanti collocati
sul soffitto. L’effetto complessivo
è gradevole con l’offerta commerciale centrale. Qualche elemento d’illuminazione è da sostituire e da rafforzare,
mentre spicca il senso di rotondità di tutti gli elementi a cominciare dalla
cassa trasformata in un formidabile luogo di accoglienza. In tono i tavolini a forma
di feto rannicchiato. La rotondità continua anche nelle pareti delle attrezzature
dove i 5 moduli delle pareti sono convessi. Interessanti le soluzioni di amplificazione
sonora che prevedono una musica diversa per ognuno dei tre livelli
in cui si articola il negozio. Buone le soluzioni architettoniche, studiate da Enrico
Mari Greco, come gli architravi che comprendono e incorniciano i due plinti
che corrono sui tre piani
e fanno da contraltare al
grande ascensore trasparente.
Questo negozio
con una superficie di
500 mq dovrebbe fatturare
6,5 miliardi.

Tutto sommato la formula
spaziale-assortimentale
rimane ancora inalterata:
il negozio è aperto
sul marciapiede, il libero
servizio si accompagna
a un discreto servizio
e la comunicazione
giganteggia. Però Prenatal
ha ancora bisogno di
(ri)trovare nuovi o vecchi
stilemi. Il laboratorio,
d’altronde, non serve
a questo? Vedremo nella
prossima ristrutturazione
di corso Vittorio Emanuele
lo sviluppo del
concetto 2000.
L.R.

       
 
I NUMERI
 
  Indirizzo
Corso Buenos Aires, Milano  
  Anno di apertura
1999  
  Categorie 11  
  Superficie di vendita
500 mq  
  Fatturato 6,5 mld  

Allegati

Prenatal entra nel 2000 senza verde.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here