Il finanziamento (quasi 5 milioni) permetterà a Cioccolatitaliani di realizzare gli obiettivi del piano industriale 2016-18 che prevede il raddoppio del numero di punti vendita e lo sviluppo nel "travel retail" con nuove aperture all’interno di stazioni ferroviarie e aeroporti

Cioccolatitaliani ha trovato in Interbanca (Banca Ifis) il partner finanziario in grado di sostenerne la crescita. Lo assicura Vincenzo Ferrieri, il trentacinquenne imprenditore di origine napoletana, che nel 2009 ha creato questo format arrivando in pochi anni (2016) a un giro d’affari di 26,8 milioni di euro realizzati da 23 boutique del gelato e del dolce a base di cioccolato, delle quali 13 in Italia.

Copia di Vincenzo_Ferrieri(2)

Cioccolatitaliani ha 6 locali nel centro di Milano, cui si aggiungono, sempre in Lombardia, Bicocca Village, il cinema multiplex tra Sesto San Giovanni e Milano, quello nel centro commerciale Le Torri Bianche nella provincia di Monza-Brianza, Arese ne IlCentro.
Altri esercizi sono a Brescia, Como, Varese, Vimercate.
Cioccolatitaliani ha firmato un accordo di finanziamento per un importo di 4,7 milioni di euro. L’operazione di finanza strutturata è funzionale alla realizzazione degli obiettivi fissati nel piano industriale 2016-18 che prevede il raddoppio del numero di punti vendita e lo sviluppo nel canale travel retail, con nuove aperture all’interno di stazioni ferroviarie e aeroporti.

Lo sviluppo di Cioccolatitaliani partirà dal nostro paese, dove sono allo studio location per nuove aperture a Firenze, Venezia e ancora Milano, per poi lanciarsi sullo scenario europeo, con tappe primarie in Gran Bretagna, Spagna o Germania.

Tornando un attimo alla cronistoria, nel 2009, dopo 40 anni di esperienza nel mondo della pasticceria, la famiglia Ferrieri ha dato vita a Cioccolatitaliani, il primo format italiano completamente dedicato al mondo del cioccolato. L’obiettivo del gruppo era la creazione di una rete di punti vendita che combinassero il cioccolato con i tipici prodotti della tradizione italiana: gelato, caffè e pasticceria. Partendo da materie prime d’eccezione, Cioccolatitaliani si è impegnata a tracciare l’intera filiera produttiva, creando speciali location che valorizzassero al meglio gli impianti di produzione e la singolare offerta di prodotti.
Dall’apertura del primo flagship store in Via De Amicis a Milano nel 2009, Cioccolatitaliani ha aperto non solo in Italia, dove ha 13 locali, ma fino a Doha e Riyad.
Il Gruppo guidato da Ferrieri ha chiuso il 2016 con un Ebitda pari al 12% del totale fatturato (+4% rispetto l’anno precedente), e un aumento del volume di affari del 40% su base annuale.

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome