Conad Centro Nord, bilancio positivo in controtendenza del mercato

Ivano Ferrarini (a sin.), amministratore delegato di Conad Centro Nord, e Marzio Ferrari, il Presidente
Il fatturato complessivo 2018 della rete di Conad Centro Nord è aumentato del 2,1%. La solidità del patrimonio netto garantisce gli investimenti previsti nello sviluppo della rete

I risultati principali del bilancio 2018 di Conad Centro Nord riflettono un andamento economico in positiva controtendenza rispetto al mercato: il fatturato complessivo (1,33 miliardi di euro) della rete di pertinenza della cooperativa (Lombardia e le province occidentali dell’Emilia Romagna: Piacenza, Parma e Reggio Emilia) è aumentato del 2,1%, un ottimo incremento se proiettato sullo scenario macro offuscato dal segno meno (-1%), che nel Nord Ovest in particolare (Lombardia, Piemonte e Liguria) preoccupa (-1,2%) di più rispetto al pur timido segnale di crescita (+0,3%) di Emilia Romagna, Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia (fonte: Nielsen).

Il fatturato complessivo di Conad Centro Nord è stato prodotto da 236 punti di vendita (37 Conad Superstore, 100 Conad, 47 Conad City, 43 Margherita Conad, 5 Sapori&Dintorni, 4 Pet Store). L’utile netto consolidato è di 17,8 milioni di euro.

La solidità economica del gruppo, con un patrimonio netto consolidato di 266,1 milioni di euro, garantisce la piena attuazione del piano di sviluppo 2019 supportato da investimenti pari a circa 28 milioni di euro, finalizzati a 5 nuove aperture in Lombardia e in Emilia-Romagna, con oltre 100 nuove assunzioni, e circa 8 milioni di euro per 9 ristrutturazioni.

La quota di mercato nelle aree di pertinenza arriva quasi al 6%, ed è aumentata di 20 bp al 2017.

"Dati più che positivi alla luce dell’andamento generale della grande distribuzione e di un contesto economico complessivo connotato da una forte e diffusa contrazione dei consumi -ribadisce Ivano Ferrarini, amministratore delegato di Conad Centro Nord-. Consumi improntati al risparmio, anche in campo alimentare e a cui cerchiamo di dare risposte legate a una qualità sempre conveniente grazie anche al nostro modello imprenditoriale che vede il socio imprenditore presente nel punto di vendita, sempre disponibile ad ascoltare il cliente, a consigliare, a fare sviluppo per la propria attività e dunque per l’intero sistema Conad".

Il Risparmio e la marca Conad

Ai fini di una maggiore convenienza per le tasche dei clienti, spicca l'iniziativa Bassi&Fissi, un paniere di 337 prodotti a marchio Conad basilari nelle abitudini di consumo degli italiani per garantire prezzi bassi lungo tutto l’arco dell’anno, a cui si affiancano 27 iniziative promozionali (17,1% delle vendite complessive) con sconto medio del 25-30%, i vantaggi dei buoni sconto (1,26 milioni con un valore nominale di 10 euro) e quelli collegati all’utilizzo delle oltre 812 mila carta fedeltà attive.

Un prodotto su tre venduto da Conad Centro Nord è a marchio Conad: la quota sfiora il 30% (29,7%) sul Lcc.  Il forte radicamento territoriale di Conad Centro Nord fa sì che la cooperativa trovi nel sostegno alle economie locali uno dei punti qualificanti delle proprie attività: con 579 fornitori locali sviluppa un fatturato che supera i 160 milioni di euro, ai quali va aggiunto il valore delle ricadute sull’indotto.

Conad Centro Nord (in linea con il sistema Conad nazionale) lavora sulla convenienza anche sul fronte del non alimentare: citiamo, in particolare, le 20 parafarmacie che hanno prodotto risparmi al consumo pari a complessivi 462.354 euro con 700 farmaci da banco (non soggetti a prescrizione medica) scontati fino al 40% rispetto ai prezzi praticati dalle farmacie tradizionali; e il distributore di carburante, che ha permesso agli automobilisti un risparmio di 379.000 euro, pari a 7,4 centesimi di euro al litro in meno rispetto alla media dei prezzi pubblicati nel sito del Ministero dello sviluppo economico.

Gli investimenti su sociale e sostenibilità

Conad Centro Nord non è, però, solo business. Tramite i suoi soci è anche un importante referente per le comunità in cui opera e alle quali ha riservato 1,6 milioni di euro a sostegno degli ambiti cultura-sport-sociale attraverso iniziative, erogazioni e attività di charity legate ai punti fedeltà, alle raccolte di fondi e alimentari.

In materia di sostenibilità ambientale, Conad Centro Nord ha prodotto una serie di iniziative (che hanno riguardato la sede centrale e la rete di vendita) finalizzate alla riduzione dei consumi elettrici, delle emissioni di CO2 e dei costi di gestione delle attività di distribuzione. L’adozione del sistema di pallet pooling per la gestione dei pallet di legno ha consentito di ridurre le emissioniCO2 di di 296 tonnellate, di 28 tonnellate i rifiuti, e di risparmiare 302 metri cubi di legno, con forti incrementi rispetto al 2017.

Nella gestione dei rifiuti, i punti di vendita hanno incrementato di oltre 6 milioni di kg la raccolta differenziata di carta e cartone, plastica e legno.

 

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome